BRESCIA – Infortuni, no quota per strappo muscolare

0

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 558 del 17 gennaio scorso, ha chiarito che non spetta il riconoscimento dell’infortunio sul lavoro al dipendente che si procuri uno strappo muscolare durante il servizio. Nello specifico la Suprema Corte sottolinea che non può essere ammesso né il riconoscimento per inabilità temporanea, né, a maggior ragione, quello per inabilità permanente. Tale scelta dei giudici muove dal fatto che in caso di strappo muscolare, da un lato manca il presupposto giuridico della “causa violenta” e dall’altro non è possibile ricondurre all’evento un quadro clinico che certifichi un danno permanente.