VALLE DEL GARZA – Prodotti locali: la sfida a km zero dei “magnifici” sette

0

Sono serviti quattro mesi di lavoro, ma alla fine il progetto ambito dai coltivatori locali, sostenuti dalle loro amministrazioni comunali, è entrato nel concreto. Si tratta dell’associazione “Agricoltura e territorio Valle del Garza” appoggiata dai Comuni di Nave, Bovezzo e Caino che vogliono incentivare tra i cittadini la vendita e consumo dei prodotti della zona.

E per questo, l’assessore all’Ambiente ed Ecologia di Bovezzo Mario Folli che ieri ha ospitato la presentazione in via Veneto (presenti anche i sindaci di Nave e Caino Tiziano Bertoli e Simona Bertacchini) le ha definite persone coraggiose. Da una parte combattere la globalizzazione e il consumo di massa tipico dei supermercati e centri commerciali e dall’altra valorizzare i prodotti biologici locali. “Ci rendiamo conto che i prezzi degli alimenti artigianali coltivati qui, essendo di nicchia, non possono avere gli stessi prezzi dei market – ha detto Folli – ma puntiamo sulla qualità assicurata e sul fatto che non ci sono mediatori: dalla terra direttamente sulle tavole”.

E’ da questo auspicio che è nata l’iniziativa “Mercato contadino a kilometri zero”, sostenuta anche dal Gal Golem che tra i suoi obiettivi ha la valorizzazione del territorio, delle montagne, i loro prodotti e le coltivazioni. L’associazione, presieduta da Pierluca Bolzoni, è formata attualmente da sette produttori della zona. Sono l’azienda agricola Bettina che produce latticini, formaggi di capra, yogurt e latte, salumi, tortelli e ragù, la Bolzoni e Negroni che coltiva miele e polline fresco biologico, la Monteclana per le confetture, marmellate, succhi, mele e pere e prodotti dell’orto. Il Vivaio di Ezio Cammarata coltiva, invece, piante, erbe aromatiche, ortaggi di stagione e noci e la Floragricola Rossi per le piante da orto e fiore.

“Vogliamo dare un’opportunità incentivando le produzioni e la vendita in posti strategici e che possano fare da trampolino di lancio per molte di queste realtà” ha concluso l’assessore Folli. Tutti i prodotti delle sette aziende saranno in vendita dalla prossima settimana da martedì 24 gennaio al mercato di Nave e il venerdì davanti all’ex residence Prealpino nell’area mercatale di Brescia in via Canossi. “Vogliamo attirare la gente puntando sulla qualità e far capire che anche qui ci sono ottimi prodotti di agricoltura – ha terminato il presidente Bolzoni – e invitare le aziende a visitare i nostri terreni per allargare le ambizioni”.