APRICA – I russi in trasferta hanno trovato il feeling con la Valtellina

0

La località sciistica, insieme al Consorzio Valtellina Terziere Superiore, ha partecipato al “1° Buy Valtellina”, vetrina turistica internazionale tenutasi a Bormio lo scorso weekend, dove ha presentato la propria offerta, invernale ed estiva, a trentacinque operatori provenienti da tutto il mondo (Europa, Giappone, Emirati Arabi e Stati Uniti).

Nato da un’idea di Laurent Samou, direttore commerciale di Bormio Turismo, il workshop pensato per portare la domanda turistica internazionale a contatto con gli operatori valtellinesi ha ottenuto un buon riscontro. Positivi i commenti dei partecipanti, i quali hanno avuto modo di conoscere località e offerte di un territorio ricco e molto vario che non si limita alle principali e già famose località.

Al termine dei due giorni di lavoro alcuni operatori hanno proseguito gli incontri recandosi in visita alle località valtellinesi di loro interesse. Ospiti di Aprica in questi giorni sono stati alcuni operatori provenienti dalla Russia e dal Galles. I primi, in particolare, erano numerosi e sono stati assistiti, oltre che ospitati, tra domenica e lunedì 15 e 16 gennaio. L’incontro con la realtà sciistica e turistica della stazione è stato positivo. I figli dello zar hanno sciato nel comprensorio sciistico Aprica-Corteno, accompagnati da due maestri di sci, gradendo molto impianti e piste.

In seguito hanno visitato i migliori hotel dotati di centro wellness, i negozi, le strutture ricreative e sportive dell’après ski aprichese. L’orientamento dei russi, a detta di chi li ha accolti e conosciuti, è quello verso le strutture più vistose con impianti alla moda, soprattutto spa e terme. Meno interessati, sarebbero, all’eno-gastronomia e alle attrattive naturalistiche. Se son fiori fioriranno. Gli ospiti gallesi sono giunti solo ieri, martedì 17, mentre gli annunciati operatori olandesi hanno avuto problemi organizzativi e non si sono per ora visti.