BRESCIA – Domande e “istruzioni” sul fisco, risponde l’esperto

0

Seguendo l’ impostazione della rubrica sui quesiti in campo condominiale, riteniamo di fare cosa gradita ai nostri lettori, che hanno dimostrato di interessarsi a quell’iniziativa, creandone un’ altra a carattere fiscale e sempre di interesse generale. Anche questa rubrica, come la precedente è affidata al dottor Raffaele Caratozzolo.

Ecco alcune domande che sono arrivate in redazione spedite dai nostri lettori i quali, se desiderano contattare direttamente il nostro esperto, possono inviare una mail ai suoi indirizzi: raffaelecaratozzolo@ecodellevalli.tv o caratozzolo.raffaele@tin.it

1) La nostra ditta ha maturato un credito IVA al 31/12/2011 di circa € 13.000,00, si chiede se è possibile compensarlo subito senza aspettare la dichiarazione dei redditi, con la quale si presenta anche l’ annuale IVA.

Risposta. Innanzitutto dobbiamo distinguere un credito IVA inferiore a € 10.000,00, un credito superiore a tale cifra ma inferiore a € 15.000, un credito superiore anche a quest’ ultima cifra. Nel caso in cui si abbia necessità di compensare (IVA con altri tributi =  c.d. compensazione orizzontale) di importo inferiore a € 10.000, ciò può essere fatto anche in assenza di presentazione della relativa dichiarazione annuale IVA. Se l’ importo da compensare è superiore a € 10.000, la compensazione potrà essere effettuata solo dal 16 del mese successivo alla presentazione della dichiarazione IVA. Se l’ importo è superiore a € 15.000, oltre ad aspettare il 16 del mese successivo alla presentazione della dichiarazione annuale IVA, questa dovrà contenere anche il visto di conformità di un professionista abilitato. Per anticipare al massimo il periodo per usufruire della completa compensazione, si potrebbe compensare l’ importo fino a € 10.000 fin da subito, presentare la dichiarazione IVA annuale dal 2 febbraio 2012 al 28 febbraio 2012 e usufruire dal 16/3 della restante parte a credito (con le regole già esposte in precedenza).

2) Mi sono dimenticato di spedire, nel mese di Dicembre 2011, la dichiarazione di ristrutturazione al Centro Operativo di Pescara. Tale mancanza pregiudica il beneficio fiscale in sede di dichiarazione dei redditi 2012 per il 2011 ?

Risposta. NO, l’ agevolazione non è pregiudicata in quanto la comunicazione al Centro Operativo di Pescara è stata abolita da maggio 2011 ( art. 7 co 1 lett. C D.L. 70/2011 convertito nella Legge 106/2011).

3) Siamo marito e moglie comproprietari di una casa singola, per la quale è stata rifatta la tinteggiatura della facciata esterna. La detrazione del 36% è usufruibile in proporzione alla % di proprietà di ognuno di noi ?

Risposta. Nessuno dei due coniugi potrà usufruire della detrazione. Infatti per gli immobili non in condominio, solo le manutenzioni straordinarie sono agevolabili e non anche quelle ordinaria. La sola tinteggiatura esterna rientrando proprio nella manutenzione ordinaria non risulta agevolabile ai fini del 36%.

raffaelecaratozzolo@ecodellevalli.tv