BRESCIA – Un concorso lirico per Giacinto Prandelli fino al teatro Grande

0

Continua a vivere come avrebbe preferito lui, nella musica e nei ricordi, il tenore lumezzanese Giacinto Prandelli che, in attesa delle serate (come quella del primo anniversario di morte l’anno scorso) organizzate dal suo paese natale con il Rotary Club Valtrompia e la “Butterfly” del prossimo giugno, sarà onorato anche dalla Symphony Orchestra di Brescia con la prima edizione del concorso internazionale di canto in sua memoria.

La rassegna, con la direzione artistica di Giovanna Sorbi (docente al Conservatorio di Milano), vuole valorizzare i giovani talenti nel campo dell’opera lirica e per ricordare il maestro e i suoi insegnamenti.

La rassegna si svolgerà dal 7 all’11 febbraio con le prime quattro giornate dedicate alle selezioni e audizioni e durante le quali i candidati (max 35 anni) dovranno presentarsi con almeno sette brani in lingua originale e tratti dalle opere del vasto repertorio lirico dal ‘600 in poi. In questa occasione una commissione di esperti del campo giudicherà a porte chiuse gli aspiranti in vista della serata finale dell’11 febbraio alle 21 nella suggestiva cornice del teatro Grande di Brescia quando anche il pubblico potrà sentire le armonie dei finalisti.

Durante la serata, una giuria popolare di esperti e critici presieduta da Luis Alva, docente all’Accademia del teatro alla Scala (e con il giornalista locale Egidio Bonomi autore dell’ultima intervista al maestro), nominerà i vincitori. In palio 5 mila euro al primo, 3 mila euro al secondo e 1500 euro al terzo. La quota di iscrizione è di 50 euro da versare alla Symphony Orchestra entro il 31 gennaio. Per tutte le informazioni e conoscere meglio il tenore valgobbino è disponibile il sito internet di Giacinto Prandelli.

Scarica il modulo di iscrizione

Scarica il bando di concorso