VALTROMPIA – Torna l’Università degli Adulti: quattro corsi aperti a tutti

0

La Comunità montana e il Centro Territoriale di Educazione permanente per gli Adulti, con i Comuni di Concesio, Nave, Sarezzo e Villa Carcina che li ospiterà, propongono anche per quest’anno l'”Università degli Adulti” grazie al gradimento e alla notevole affluenza registrati in passato.

La rassegna, giunta alla sesta edizione, prevede quattro cicli di incontri per un totale di 24 serate in cui verranno affrontati temi riguardanti le principali aree del sapere: dalla psicologia alla filosofia, dall’arte alla letteratura, presentati da docenti universitari o ricercatori con ampia esperienza nel settore. Estendere l’apprendimento lungo tutto l’arco della vita diventa sempre più importante e attuale, costituisce un mezzo di crescita personale, sociale e civile. Con questa proposta formativa rivolta ai cittadini della valle si vuole dare un’occasione di arricchimento culturale.

Tra gennaio e giugno, il calendario definito dalla dirigente del Centro territoriale Maria Caccagni prevede diversi appuntamenti. Si parte il 25 gennaio con Psicologia in programma alle 20,30 alla scuola “Olivelli” di Villa Carcina, in via Roma, dove gli esperti Lucia Pelamatti e Luisa Damiano affronteranno in sei incontri “Il migrare dei giorni” e il rapporto tra uomini e donne con l’avvento della tecnologia. Dal 24 febbraio l’attenzione si sposta a Nave dove, nella Sala Civica di via Brescia sempre alle 20,30, il prof. Marco Rossini parlerà di “Trame dell’interrogare: filosofia e romanzi” nell’ambito del corso di Filosofia. In sei incontri si analizzerà il pensiero occidentale partendo dalla lettura di altrettanti romanzi di scrittori.

Il 19 marzo, invece, inizieranno le lezioni di Storie dell’arte al Palazzo Avogadro di Sarezzo ancora alle 20,30. Nell’occasione, sempre in sei incontri, il docente dell’Accademia di Santa Giulia Angelo Vigo tratterà “Il bello, il difficile e l’inquieto: sguardi attenti di fronte all’arte”. Nel corso delle serate si capiranno lo spirito e le motivazioni che hanno spinto gli autori a realizzare opere importanti. L’ultimo corso, quello di Letteratura, si svolgerà dal 3 maggio nella Sala Alberina di via Mattei a Concesio. Negli incontri, i prof. Negri e Vassura terranno lezioni approfondite e scavando nei dettagli su “Da I Promessi sposi a Il Gattopardo: (ri)lettura di due capolavori della letteratura italiana”.

Le quote di iscrizione per partecipare sono: 25 euro per un corso, 35 euro due corsi, 40 euro tre corsi e 45 euro quattro corsi. Per i minorenni e gli over65 i costi diventano rispettivamente di 20, 25, 30 e 35 euro, mentre per gli studenti delle scuole superiori della valle sono gratuiti. Le iscrizioni si possono fare al convento di Santa Maria degli Angeli a Gardone, nei Comuni e alla sede del Centro territoriale alla scuola “Bachelet” di Lumezzane. La decisione di confermare anche quest’anno l’Università è legata ai 1321 iscritti delle precedenti edizioni.

Per quanto riguarda il 2011, il corso che ha riscosso maggior successo è stato quello di Psicologia (39%), seguito da Filosofia (22%), Storia (13%), Matematica (9,5%), Letteratura (8,5%) e infine Storie dell’arte (8%). Gli iscritti sono stati soprattutto italiani (c’è stato solo uno straniero), e in prevalenza donne (69%). Per quanto riguarda l’età dei partecipanti, invece, la maggior frequentazione si è avuta nella fascia tra i 40 e i 64 anni (68% degli iscritti), seguiti dal 16% di persone tra i 20 e i 39 anni e dal 12% di coloro che hanno tra i 65 e i 100 anni. La partecipazione da parte degli studenti degli istituti superiori (tra i 15 e i 19 anni) è stata solo del 4%. Per altre informazioni sulla rassegna si può visitare il sito internet della Comunità montana.

Modulo di iscrizione