MILANO – Il Pirellone aiuta le famiglie. Una legge per sostenere la sanità

0

Prosegue in commissione Sanità e Assistenza della Regione Lombardia la discussione sul progetto di legge riguardante la compartecipazione alla spesa socio-sanitaria, destinato ad integrare, garantendo maggiore uniformità ed equità, la normativa Isee attualmente in vigore e presto potrebbe essere licenziato per passare poi all’esame del Consiglio.

Fondamentale nella stesura del progetto è stata la previsione di una sperimentazione, della durata di un anno e coperta finanziariamente da un fondo specifico, ritenuta indispensabile da tutte le forze politiche che compongono l’organo regionale.

“Si tratta di un lavoro lungo, che ci ha impegnati per diversi mesi – ha spiegato Margherita Peroni, presidente della commissione – perché la materia in questione è complessa e delicata.

In un periodo difficile come quello che stiamo attraversando, dominato dalla difficoltà economica e dall’insicurezza, non vogliamo infatti generare un clima di maggiore incertezza per le famiglie, in particolare per le persone anziane non autosufficienti e per le persone con disabilità.

Per questo abbiamo pensato ad una sperimentazione che ci consenta di valutare con scadenze regolari gli effetti dell’applicazione del fattore famiglia. I risultati che emergeranno di volta in volta saranno importanti non solo per la Regione, ma anche per l’intero Paese, dato che pure la Finanziaria licenziata dal governo Monti preannuncia in tempi brevi una revisione su scala nazionale dell’Isee”.