CONCESIO – Sui rifiuti la valle dà l’esempio: la calotta diventa ecologica

0

Si moltiplicano in Valtrompia le iniziative per la raccolta dei rifiuti, siano differenziati o no, che può incidere positivamente sulla qualità dell’ambiente e, a lungo andare, anche sulle abitudini dei cittadini. Dopo i casi di Sarezzo e Polaveno (c’è già) dove sui cassonetti grigi (quelli dei solidi urbani) saranno montate le calotte per un servizio personalizzato alla gente che potrà aprirli solo con una chiave, anche Concesio sperimenterà la novità.

Nel caso del paese al confine con Brescia, però, la calotta sarà installata anche su quelli marroni per la raccolta dell’umido e dell’organico. Una scelta importante, quindi, nell’attesa che si risolva il contenzioso giudiziario per il bando comunale sull’affidamento del servizio nel 2011. E l’obiettivo del nuovo modo di gettare i rifiuti è stato spiegato direttamente dall’assessore all’Ambiente Gianpietro Belleri. “Prima del 31 dicembre 2012 dobbiamo raggiungere il 65% – ha detto – dall’attuale 46% e quindi puntare con nuovi sistemi”.

E perchè no quella porta a porta? “Secondo noi – ha continuato – è scomodo per i cittadini che devono dipendere dagli orari già fissati. Inoltre costa di più e i sacchetti della spazzatura fuori dalle case rischiano di essere danneggiati o portati via da anonimi. Il vantaggio delle calotte per gli abitanti di Concesio è che si può gettare solo il sacchetto e non volumi troppo grossi e non riciclabili come spesso capita in altri posti”.

Il funzionamento è molto semplice: basta inserire nella fessura dedicata la chiavetta in dotazione a tutte le famiglie e poi muovere la leva per aprire il cassonetto. Una volta gettato il sacchetto, si chiude lo sportello e si estrae la chiave. La soluzione potrebbe essere utile soprattutto in futuro, visto che il meccanismo alla base del sistema è che le famiglie più virtuose (quelle che consumano meno) potrebbero ritrovarsi una bolletta della Tarsu più leggera. Questa, però, sarà solo una possibilità da studiare perchè al momento la chiave registra solo il numero di volte in cui ci si è recati al cassonetto. In ogni caso, per incentivare la raccolta differenziata saranno distribuiti altri contenitori.