CERVENO – E’ partita la “macchina” per la decima edizione di Santa Crus

0

I preparativi per la realizzazione dell’edizione 2012 di “Santa Crus” sono già iniziati.

Santa Crus 2012

Tutto il paese partecipa attivamente alla realizzazione dell’evento più in vista del paese.

Il 2012 si festeggia il decennale della classica tradizione di Cerveno che celebra l’episodio sacro della passione e della morte di Gesù.

Le donne del posto preparano fiori e addobbi, mentre le sarte predispongono le stoffe per la realizzazione degli abiti.

I costumi si ispirano alle statue lignee di Beniamino Simoni, ideati dalla costumista Rossella Zucchi aiutata da tutto il paese che si impegna affinché l’evento più atteso riesca al meglio.

Il finanziamento per il progetto è arrivato dalla Comunità bresciana, ma il Comune continua a chiedere ad enti pubblici nuovi fondi.

La celebrazione della passione di Cristo si svilupperà su un tracciato di tre chilometri. E’ stato allestito anche un maxischermo nel piazzale Avis per permettere a chi è in difficoltà di seguire l’intero percorso e assistere comunque alla manifestazione e partecipare alla celebrazione, simbolo della devozione cristiana per l’aspetto più sacro della dottrina.

Per la prima volta la celebrazione sarà realizzata anche di notte, sabato 28 maggio, e come da tradizione anche domenica 20 maggio alle 14.

Una vera rievocazione della Santa Crus per le vie di Cerveno. Tutto il paese ha partecipato attivamente alla realizzazione di un evento raro in Italia, unico per l’impiego di forze e disponibilità dimostrata da tutti i cervenesi, interessati alla miglior riuscita della tradizionale manifestazione sacra.