APRICA – Musica, neve e sci per l’inverno in alta quota

0

Dopo la serata di ieri, giovedì 29 dicembre, con Silvio “Gnaro” Mondinelli, oggi si replica alle 21,15 con un altro degli appuntamenti clou per il periodo: il Vasco Real Tribute. Fa parte del Calendario Eventi invernale con la musica, messo in cantiere a ingresso gratuito come gli altri dalla Proloco Aprica e dal Comune che la supporta.

La tribute band di Vasco, composta da Franco Sposato (voce), Domenico Castaldi (chitarre), Ivan Lo Giusto (basso), Michele Pedrali (tastiere, piano) e Federico Pauovich (batteria), si esibirà al Palazzetto dello Sport di via Magnolta capace di contenere alcune centinaia di posti a sedere su gradinate. L’evento è patrocinato dall’Associazione Italiana Sclerosi Multipla.

Sul fronte delle escursioni e sciate lungo le vette valtellinesi, invece, i quasi 50 cm di neve scesi intorno al 20 dicembre hanno, da un lato, cambiato in meglio l’aspetto del paesaggio alpino e dall’altro consentito l’apertura di gran parte dei tracciati da discesa del comprensorio Aprica-Corteno. Il tutto è stato possibile anche grazie alla produzione di neve programmata che gli appositi impianti hanno sparato senza sosta da quando le temperature lo hanno consentito. E il risultato è la disponibilità dell’80-90% dei tracciati.

La nevicata ha consentito anche l’apertura del progettato anello di fondo in paese. Si trova nella cosiddetta zona Sondellini, a ovest della partenza della cabinovia del Palabione, nei prati dove in estate c’è il campo-pratica di golf. Dai 3-400 metri di sviluppo attuali sarà possibile, con la progressiva integrazione del manto nevoso in corso, arrivare nei prossimi giorni ai 750-800 complessivi. L’accesso è libero per chi ha già la propria attrezzatura, ma presso la baita in legno al centro dell’anello i responsabili noleggiano sci e scarponcini per chi ne è sprovvisto.

Un’altra possibilità è quella di praticare l’arrampicata su ghiaccio. La torre, alta una quindicina di metri, si trova presso i campi da tennis di San Pietro. Anche qui i responsabili – un nucleo dei Climber Aprica – assistono quanti si vogliono avvicinare a questo sport e forniscono dimostrazioni di scalata. A pochi metri dall’imponente struttura metallica ricoperta di ghiaccio vivo è stato invece allestito un campo di gioco per riscaldamento e una dimostrazione delle tecniche di scalata. Le attrazioni continuano sopra il campo giochi dove c’è il pattinaggio su ghiaccio. Un’ennesima occasione, tra quelle offerte da Aprica nella stagione bianca, di passare qualche ora del giorno o della sera a volteggiare con le lame sotto i piedi. E a breve sono in programma alcune ciaspolate con la sezione locale del Cai. Per tutte le informazioni è disponibile il sito internet.