SAREZZO – Lega Nord contro Diego Toscani: no alla nuova sede di Asvt

0

E’ polemica a distanza tra i rappresentanti locali della Lega Nord e il presidente dell’Asvt (che gestisce il servizio idrico integrato e la distribuzione del gas) Diego Toscani che nei giorni scorsi aveva parlato della costruzione della nuova sede prevista nel paese valtrumplino. Alle sue dichiarazioni hanno ribattuto i responsabili provinciali e di circoscrizione del Carroccio Fabio Rolfi e Matteo Micheli.

Il rendering della nuova sede dell'Asvt

“In un momento di difficoltà economica come quella in cui stiamo vivendo – hanno detto – non ci pare opportuno andare a costruire simili opere perché si tratterebbe semplicemente di uno sperpero di denaro dei contribuenti. Se la sede attuale in Comunità montana non risulta ampia a sufficienza o adeguata, con tutti i capannoni sfitti esistenti è possibile individuare sul mercato gli spazi sufficienti per razionalizzare e migliorare l’attuale logistica.

Questo consente di non investire i 5 milioni di euro che costerebbe la nuova sede, di cui oltre ben 2 milioni a carico della stessa Asvt. Sarebbe meglio, invece, destinare tali investimenti a supporto del territorio triumplino”. E la critica dei lumbard non si ferma qui. “Certi amministratori vivono manie di grandezza ingiustificate già in periodi di vacche grasse – hanno continuato – figuriamoci oggi, in tempo di crisi e difficoltà per molte famiglie e imprese vessate ulteriormente dai banchieri di Roma.

Oggi serve sobrietà e vanno finalizzate le risorse agli investimenti prioritari e veramente necessari e Asvt ne avrebbe da fare prima di investire in nuove sedi”. Il direttivo di circoscrizione della Valtrompia con tutti i segretari di sezione della Lega Nord si è riunito nei giorni scorsi invitando i propri rappresentanti nel Patto dei Sindaci e nel CdA dell’azienda a sospendere questo progetto “sproporzionato e assolutamente non prioritario”.