TORINO – Poli nelle due ruote. Con l’Asi il rally mondiale è “nostro”

0

In occasione dell’assemblea generale della Fiva (la Fédération Internationale des Véhicules Anciens) tenuta dal 16 al 20 novembre a Washington, è stata incaricata l’Asi di organizzare il Rally Motociclistico Mondiale 2012 e il presidente Roberto Loi ha accettato l’importante missione.

Si tratta di un evento molto rilevante, che si svolgerà in Italia dal 29 giugno all’1 luglio in un’area ancora da stabilire, ma che richiamerà un gran numero di appassionati delle due ruote da tutta Europa e altri continenti, visto che, con le recenti adesioni anche di Stati Uniti e Cina, la Federazione è rappresentata in tutto il mondo.

Palmino Poli

Ancora una volta l’Asi è chiamata a un impegno di portata mondiale, dopo che negli ultimi anni ha organizzato nel Belpaese due Forum internazionali sulla Conservazione e Restauro dei Veicoli (nel 2004 e 2008) e il Fiva World Rally 2009 automobilistico con 110 equipaggi. La nuova missione sportiva rappresenta, dunque, un’ulteriore affermazione della società nel consesso mondiale e un’opportunità turistico-culturale per il nostro Paese. La motocicletta è il mezzo che meglio consente di immergersi totalmente nel paesaggio, potendone ammirare ogni aspetto in completa libertà.

Durante l’assemblea generale oltreoceano, Palmino Poli che da anni è responsabile nella società italiana della Commissione Manifestazioni Motociclistiche, è stato nominato anche presidente della Commissione Motocicli. Un altro italiano, quindi, che si aggiunge nel board della Fiva dopo il senior vice president Roberto Loi e il presidente della Commissione Veicoli Commerciali e Militari Renato Pujatti.

E’ un organigramma di portata storica visto che nessun altro paese ha tre rappresentanti in questo ambito e a testimonianza del ruolo mondiale assunto dall’Asi che ha saputo far crescere il movimento collezionistico nazionale creando nel tempo un parco di veicoli molto ben conservati e  rappresentativi sul piano tecnico ed estetico, della storia e del progresso.