SAREZZO – “Sorelle d’Italia”, William Fantini a Palazzo Avogadro

0

Palazzo Avogadro ospita una mostra di William Fantini dal titolo: “ Sorelle d’Italia”.

Palazzo Avogadro

Il palazzo, risalente XV secolo, è stato ristrutturato recentemente,  i lavori, infatti,  sono terminati nel 2010.

Storica dimora di famiglie molto importanti di Sarezzo è un palazzo sontuoso e importante dal punto di vista storico e architettonico, le sue grandi sale sono ora occupate dai dipinti di William Fantini.

L’inaugurazione, avvenuta ieri (sabato 17 dicembre), ha presentato le opere in mostra, l’artista per la presentazione ha scelto di farsi introdurre da Franca Ferrari, che ha recitato alcuni brani tratti dallo spettacolo “Cristina di Belgiojoso” realizzato dall’Associazione culturale Treatro.

Cristina Trivulzio di Belgiojoso, nata nel 1808 a Milano e morta nel 1871 sempre nel capoluogo Lombardo, ha partecipato attivamente al Risorgimento, ha visto la realizzazione dell’Unità d’Italia, una donna forte, fiera delle sue idee, non ha mai rinunciato a dimostrare il potere intellettivo delle donne e a difenderlo, a dimostrare che non solo le donne possono essere belle ma anche intelligenti, in un epoca dove le donne erano ancora tenute distanti dalla vita politica, in un’era in cui l’emancipazione femminile cominciava a muovere i suoi primi passi, Cristina era una donna forte: Scrittrice, giornalista, editrice di giornali rivoluzionari e pittrice.

L’Unità d’Italia è il tema che ha spinto l’artista ha realizzare queste opere, celebrare i 150 anni della nostra Nazione attraverso la rappresentazione di donne, soprattutto, donne che esprimono tutta la loro forza, il loro vigore e la loro integrità grazie alla mano di William Fantini.

Le tele più grandi, situate nella “ Stanza del Tricolore”, così l’ha chiamata l’artista stesso, sono affiancate e indossano un vestito rosso,bianco e verde, in ricordo della nostra bandiera.
I ritratti delle donne emergono dallo sfondo astratto con una forza carica di sensibilità.

Stanza del Tricolore

Opere figurative, ritratti perfetti di modelle a cui l’artista si è appoggiato per poter raffigurare queste “muse” in abiti ottocenteschi, sembra proprio che l’artista volesse far emergere l’anima delle donne, ritraendole su uno sfondo irreale.

Stanza del Tricolore

 

Non solo opere dedicate al risorgimento e all’anniversario dei 150 anni dell’Unità d’Italia, l’artista a scelto di riproporre alcune opere del passato, Le valigie della memoria, vere e proprie valigie di plexiglass in cui sono esposti dipinti.

La mostra sarà esposta dal 17 dicembre 2011 all’8 gennaio 2012, è visitabile dal martedì al venerdì dalle 16 alle 19, nei giorni festivi, dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19.