BRESCIA – La Tosio Martinengo verso la ristrutturazione

0

Risale al 2009 la chiusura della Pinacoteca Tosio Martinengo.
Dopo il Museo di Santa Giulia, già denominato Museo della Città, l’immagine culturale di Brescia potrebbe accrescere il suo valore offrendo a turisti, appassionati d’arte e ai cittadini, un nuovo polo culturale che si affianchi dignitosamente  al complesso di Santa Giulia.
La chiusura, dovuta alla ristrutturazione completa della Pinacoteca proseguirà fino al 2013.

Pinacoteca Tosio Martinengo

L’intento della riqualificazione è di  rinnovare l’aspetto del museo e portarlo al pari  di un museo moderno con nuovi spazi dedicati alle opere e interventi alle sale espositive.

Un nuovo sottotetto per un nuovo impianto di climatizzazione per la migliore conservazione delle opere, rinnovo di pavimenti e infissi e interventi alla struttura.
Nel periodo di chiusura alcune opere sono state esposte al Museo Diocesano e a Santa Giulia.

La Regione ha stanziato 261mila euro per il progetto, ma il costo complessivo della ristrutturazione arriva a 600-700mila euro.
Un cantiere ancora aperto e i cittadini bresciani devono attendere ancora per vedere la Pinacoteca rinnovata, degna concorrente di Santa Giulia.

Nella speranza che i lavori terminino alla data stabilita, 2013, e non ci siano ulteriori ritardi, Brescia potrà contare nel suo patrimonio culturale e museale un nuovo polo artistico che appoggia, sostiene e spalleggia Santa Giulia nello sviluppo, nella tutela e nella valorizzazione dei beni culturali bresciani.