BRESCIA – Lavori usuranti, le domande per la pensione in anticipo

1

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con la nota prot. 39/ 4724/06 del 28 novembre, fornisce nuove disposizioni e indirizzi operativi in merito alla presentazione delle domande di pensionamento anticipato dei lavoratori che svolgono attività usuranti e alle comunicazioni in materia.

La disposizione nasce dalla pubblicazione, in Gazzetta Ufficiale, del decreto 20 settembre 2011 che semplifica la procedura alla quale le aziende dovranno attenersi prevedendo, tra l’altro, l’utilizzo di un solo modello informatico disponibile sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e su Cliclavoro, da utilizzare sia per la comunicazione dell’inizio delle attività “a catena” sia per quella necessaria al monitoraggio e alla rilevazione dei lavoratori che svolgono attività usuranti, che dovrà avvenire entro il 31 marzo di ogni anno in riferimento all’annualità precedente.

Il Ministero del Lavoro ricorda che il modello LAV_US – da utilizzare per adempiere all’obbligo di comunicazione – è disponibile online sui portali appena citati. Il sistema metterà poi i modelli compilati a disposizione delle Direzioni territoriali del lavoro e degli Istituti previdenziali competenti.

1 Commento

  1. Nei lavori usuranti dovrebbero essere incluse anche quelle categorie della sanita’ che come me hanno lavorato una vita in aree critiche ,con reperibilita’ notturne ed esposti a radiazioni jonizzanti.Perche’ no? se ne hanno diritto gli esposti all’amianto?

Comments are closed.