PREVALLE – Furto nella Chiesa di San Zenone: via una testa d’angelo

0

Domenica scorsa è avvenuto un furto nella chiesa di San  Zenone. La refurtiva consiste in una testa d’angelo del XVIII secolo posizionata sull’altare.

L'organo della Chiesa di San Zenone

Non si tratta di soldi o oro che risulterebbe più semplice da rivendere, ma si tratta di un’opera d’arte e quindi si pensa che sia un furto su commissione o comunque fatto da chi sapeva con precisione quando colpire, come fare e rivendere il manufatto.

L’asportazione della testa è stata compiuta con un’assoluta precisione da qualcuno esperto, non un ladro improvvisato. L’orario scelto per compiere il reato, infatti, è particolare, intorno alle 14: forse a conoscenza dell’appuntamento con il  catechismo a quell’ora nell’oratorio, ha pensato bene di approfittare dell’occasione.

I carabinieri di Nuvolento stanno svolgendo le indagini per catturare il ladro e magari riportare al suo posto l’angelo. Il furto ha causato dispiacere nella comunità di Prevalle, legata all’angioletto di San Zenone da un rapporto devozionale e affettivo.