VESTONE e NOZZA – Il parroco bandisce il lancio del riso ai matrimoni

0

E’ una decisione particolare quella del parroco valsabbino don Dino Martinelli che non ammette più il lancio del riso ai matrimoni.

Lancio del riso

Secondo il prelato, l’usanza del riso, che come da tradizione augurerebbe benessere e abbondanza agli sposi, deve essere eliminata perché è solo una superstizione che porta sprechi e sporco.

L’accordo è stato raggiunto dai Comuni di Vestone e Nozza e già il 22 dicembre, in occasione di un matrimonio, entrerà in vigore la direttiva. Sono state proposte alcune alternative, come il lancio di confetti o monetine da 10 e 20 centesimi, che non sporcano il sagrato, ma niente da fare. Chi non rispetta questa nuova regola dovrà pulire il sagrato.

Decisione sicuramente impopolare quella del parroco e che sta già avendo i primi risultati negativi: eliminare una tradizione tanto apprezzata da tutti, infatti, sembra che abbia già fatto calare il numero dei matrimoni nei due Comuni coinvolti dal provvedimento. Il benessere e l’abbondanza di una coppia non deve dipendere da superstizioni e strani riti pagani, questo è quanto fa sapere il sacerdote.