POLPENAZZE – Garda Wellness: le associazioni naturalistiche dicono no

0

“Comunità Viva” dice no al progetto “Garda Wellness” da realizzare a Picedo. Il comitato per il Parco delle Colline moreniche del Garda e altre associazioni rappresentate in consiglio da Valerio Orioli e Giorgio Frassine, portavoce di “Comunità Viva”, l’insieme degli enti naturalistici, si dicono contrari alla realizzazione di questo progetto.

Polpenazze

Un’iniziativa inutile, ma soprattutto dannosa per il territorio perchè la valorizzazione – dicono – può avvenire, ma non a discapito dei beni naturalistici e paesaggistici. Un’area molto grande, infatti, verrebbe occupata da centri benessere e ristoranti, ma è sempre un bene preservare il verde visto che la zona del Garda è già molto ricca di strutture adatte e molto ospitali per i turisti.

Non bisogna dimenticare, però, che il nostro lago non è apprezzato esclusivamente per i confort offerti, ma anche un luogo visitato soprattutto per la bellezza offerta dalla natura e perciò necessaria da tutelare. L’area che interessa il progetto occupa 41 mila metri quadrati che dovrebbero essere occupata da circa novantasei camere, area wellness, ristorante e centro benessere. Andrea Dal Prete, responsabile del progetto, giustifica l’iniziativa perché importante e necessaria per i benefici del territorio dal punto di vista della valorizzazione turistica.

Contrarie le associazioni che ritengono il progetto dannoso per la modifica al traffico, senza contare i danni alle attività produttive della comunità. L’area, infatti, porterebbe via terreni per la coltivazione. “Comunità Viva” fa sapere che continua a monitorare l’evoluzione e gli sviluppi.