CONCESIO – Si “taglia” il verde di Villa Carla, ma sono tutti d’accordo

0

Il Comune valtrumplino ha quasi 381 mila metri quadri di aree verdi, delle quali circa 86 mila metri quadri attrezzate con strutture ludiche e ricreative, ma a sollevare il caso in questi giorni è la dismissione a Sant’Andrea di un’area di 2900 metri quadri tra le vie Camerate e Matteotti che era stata inclusa nella trattativa dell’acquisto di Villa Carla da parte del Comune e sulla quale si può costruire.

E se l’immaginario collettivo potrebbe pensare a un “taglio” degli spazi verdi utili per le attività all’aria aperta, la polemica si smorza sul nascere visto che due anni fa era stato adottato e approvato il Programma integrato di intervento che riguardava proprio la villa e la possibilità di costruire intorno. Da quel momento il Comune aveva aperto una “finestra” destinata ai cittadini che avrebbero potuto manifestare richieste o opposizione al piano, ma non arrivò nulla.

In ogni caso, la zona verde di Concesio è molto ricca di spazi dove trascorrere alcuni momenti in tranquillità: si tratta del parco di via Rossini (oltre 11 mila metri quadri), l’area di via Camerate dietro la muraglia (oltre 4 mila mq), via X Giornate e soprattutto i 260 mila metri quadri risanati con la segnaletica e che divide Sant’Andrea da Roncaglie con un’area per i cani, una zona ludica e dalla primavera prossima anche un percorso vita.

Per il resto, il Comune ha già stanziato 25 mila euro per arredare con panchine, tavoli, attrezzature e l’illuminazione altre aree vicine a quelle di via Matteotti. Per il futuro, invece, sarà disponibile al pubblico anche il parco intorno a Villa Carla (6 mila metri quadri) ma solo dopo i lavori di messa in sicurezza. In ogni caso, per informare i cittadini su cosa verrà fatto nell’area dismessa, venerdì 2 dicembre alle ore 18, nell’auditorium “Monchieri” della scuola di Sant’Andrea ci sarà un incontro aperto a tutti.