MILANO – La Regione difende le donne con una legge ad hoc

0

“E’ un provvedimento contro ogni forma e grado di violenza, che costituisce una violazione dei diritti umani, oltre che un attacco alla libertà e alla dignita della persona”.

Sono le parole di Margherita Peroni, presidente della commissione Sanità e Assistenza in Regione Lombardia sul progetto di legge presentato ieri e sottoscritto dai consiglieri del Pdl che prevede interventi di prevenzione, contrasto e sostegno a favore delle donne vittime di violenza.

“Questo provvedimento – ha continuato la Peroni – vuole promuovere anzitutto la cultura della non violenza, nella consapevolezza che le vittime sono in continua crescita e che le violenze avvengono spesso all’interno delle mura domestiche, danneggiando quindi non solo le donne, ma anche i loro figli. I minori che si trovano ad assistere impotenti a queste ripetute scene, infatti, rischiano di esserne assuefatti”.

Il Pirellone favorisce dunque lo sviluppo di una rete di unità d’offerta che riconosce le strutture e i servizi già esistenti, li integra e ne promuove lo sviluppo. E’ prevista inoltre una raccolta strutturata sui dati e le informazioni del fenomeno.

Ai Comuni spetta lo sviluppo e il coordinamento della rete e la promozione dell’offerta. Il progetto di legge presentato ieri sarà messo all’ordine del giorno in commissione Sanità per il confronto con gli altri provvedimenti già presentati sul tema.