BRESCIA – La Provincia interviene sui richiami vivi

0

La Provincia è intervenuta subito per riattivare la gestione dell’attività dei diciotto impianti di cattura dei richiami vivi. L’intervento limita la cattura alla specie cesena, il cui passo risulta ancora in atto nel periodo compreso tra la fine di novembre e il mese di dicembre. Questa delibera, approvata oggi, permette di superare i rilievi del Tar Lombardia sul precedente provvedimento della giunta provinciale del 30 settembre scorso.

In realtà, il Broletto aveva già coinvolto all’inizio tutti i cacciatori del territorio bresciano inviando due modelli di schede: la prima a chi aveva risposto al censimento precedente e quindi interessati alla cattura dei richiami vivi (oltre 10 mila) e la seconda ai restanti con il sollecito di manifestare le loro esigenze alla Provincia.

Visto che hanno risposto 7.890 cacciatori sui 28.318 coinvolti, si è deciso di limitare la consegna dei richiami a quelli che praticano la caccia da appostamento fisso per conformarsi alle risultanze del censimento.