DESENZANO – Rombo di auto storiche per la Winter Marathon 2012 di gennaio

1

E’ stata presentata al Centro Porsche Brescia sul lago di Garda la ventiquattresima edizione della Winter Marathon. La serata, condotta dal giornalista Andrea Cittadini, ha visto affluire alla moderna concessionaria del Gruppo Saottini oltre 150 persone. Tra gli ospiti anche Ezio Zermiani, volto popolare del giornalismo televisivo che ha parlato delle difficoltà sulla corsa.

Foto Pierpaolo Romano 2011

“La Winter Marathon è adrenalinica come una corsa di velocità sui 100 metri – ha detto – mentre la 1000 Miglia è dura come una maratona. Il paesaggio stellato nella notte rimane nel cuore dei concorrenti per tutta la vita e spesso la gente sceglie una macchina scoperta proprio per vivere appieno questa avventura e dire: io c’ero!”. Profondo conoscitore del territorio, il giornalista di Bolzano è un addetto ai lavori della regolarità per auto storiche in quanto presidente della rinnovata Scuderia Dolomiti. Beatrice Saottini, invece, ha rimarcato che in questi momenti difficili per l’economia il suo gruppo continua a procedere “con la forte volontà nella filosofia del lavoro e la determinazione ad innovarsi continuamente”.

Foto Pierpaolo Romano 2011

La partecipazione alla Winter Marathon sia come sponsor che partecipante con l’equipaggio Capolupo-Saottini è “la conferma che oltre al fascino della neve, delle strade di montagna, delle stelle c’è la consapevolezza che Porsche è la casa più rappresentata al via e pertanto il momento ludico diventa vicinanza ai possessori delle vetture Porsche e un modo per incontrare tante persone con la comune passione per l’automobile”. Per l’Apt di Madonna di Campiglio è intervenuto il presidente Marco Masè che ha rimarcato come la competizione sia “da tanti anni uno degli avvenimenti sportivi più importanti, entrando di fatto nel Dna della nostra località sciistica”.

I concorrenti quest’anno, oltre al fascino della gara e alle sue grandi sensazioni, troveranno una novità: la “Skiarea Campiglio Val Rendena Val di Sole” con 150 km di piste che danno vita al più esteso comprensorio di tutto il Trentino. Il commissario sportivo nazionale Csai Carmen Righi ha portato il saluto del presidente e direttore dell’Automobile Club di Trento oltre che del delegato Csai della Provincia Autonoma Maurizio Emer. Il patron di “Vecars”, società organizzatrice, Roberto Vesco ha illustrato le caratteristiche tecniche della gara che quest’anno presenta un percorso rinnovato per il 40%, un aumento delle prove cronometrate a quaranta e il valico di ben undici passi alpini con oltre 400 chilometri di tracciato da affrontare. “L’auspicio è che ci sia qualche nevicata prima della gara – ha detto – per aumentare la spettacolarità del percorso e averlo tutto imbiancato, ma in generale l’importante è che tutto vada bene senza dover affrontare percorsi alternativi per la chiusura di alcuni passi a causa del pericolo di valanghe”.

Il sabato l’appuntamento sarà sempre sul laghetto ghiacciato di Madonna di Campiglio per i Trofei MotorStorica e TAG Heuer Barozzi. Tra i partecipanti anche Erica Furini, direttrice del Safety Park che quest’anno vedrà il transito dei concorrenti al controllo orario n. 2 e lo svolgimento di quattre nuove prove cronometrate. “E’ per noi un piacere vedere tante auto storiche percorrere la pista di guida sicura – ha detto la Furini – ma anche un onore che una gara particolare come la Winter Marathon si appoggi alla nostra struttura. Il Safety Park esiste solo dal 2008 e tra gli obiettivi c’è quello di farsi conoscere anche fuori dalla provincia di Bolzano”. Alla presentazione hanno partecipato anche il vincitore della scorsa edizione Giuliano Canè e quello dell’ultima 1000 Miglia Giordano Mozzi.

“L’edizione 2011 è stata davvero stupenda per me – ha detto il primo – e mi auguro di ottenere lo stesso risultato!”. Il campione bolognese non sa ancora con quale vettura sarà al via, ma “spero con una scoperta che mi faccia apprezzare ancora di più il percorso. Per quanto riguarda le prove conosco l’abilità della famiglia Vesco e so che saranno come sempre impegnative e tecniche”. Mozzi, invece, spera di essere presente alla gara e di partecipare tra i 32 sul laghetto per l’eliminazione diretta. Le iscrizioni si chiuderanno domenica 20 novembre a mezzanotte, mentre la manifestazione si svolgerà dal 19 al 22 gennaio con il ritrovo al Savoia Palace Hotel di Madonna di Campiglio. Per tutte le informazioni è disponibile anche il sito internet della kermesse.

1 Commento

Comments are closed.