LUMEZZANE – “I musicanti” sulla torre delle Favole tre mesi in Avogadro

0

Con “I musicanti di Brema… alle prese con la banda” oggi pomeriggio, sabato 12 novembre alle ore 16,30, nella torre Avogadro si inaugura la nona edizione della “Torre delle Favole” con il sindaco Silverio Vivenzi e l’assessore alla Cultura Lucio Facchinetti e aperta fino al 26 febbraio.

La manifestazione, ideata e curata da Laura Staffoni e Sonia Mangoni, è promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune con il sostegno della Regione Lombardia, Fondazione Asm e Fondazione della Comunità Bresciana. Come da tradizione, migliaia di alunni e molte famiglie la visitano ogni anno e proprio per queste esigenze il periodo di apertura è stato esteso agli attuali tre mesi e mezzo. La scorsa edizione, dedicata ad “Aladino e la lampada magica” di Fabian Negrin, ha registrato 12.500 presenze, tra scuole, famiglie e partecipanti alle varie iniziative collaterali, mentre le visite teatralizzate sono arrivate a 376 repliche.

E il successo è atteso anche quest’anno a giudicare dalle prime avvisaglie: 227 classi di 39 comuni, per un totale di quasi 5 mila bambini si sono prenotati per andare in torre. Oltre alle scuole di Lumezzane, arriveranno da Sarezzo, Gardone Valtrompia, Villa Carcina e Ospitaletto, ma anche da Brescia e dal resto della provincia con il Sebino, il Garda, la Valsabbia, la Franciacorta e la bassa bresciana. La fiaba teatralizzata è stata disegnata e allestita dall’artista francese Sophie Fatus, vincitrice del Premio Andersen 2011 e vecchia conoscenza della torre delle favole del 2004 quando rappresentò la favola di “Biancaneve”. L’allestimento rispecchia la scansione del racconto illustrato pubblicato nel libro edito da Nuages e offre una libera interpretazione della fiaba originale dei fratelli Grimm.

Tra sculture e fondali dipinti e grazie alla suggestione del racconto teatralizzato, i visitatori potranno assistere alle avventure dei protagonisti. La scenografia è curata dagli Amici dell’Arte, mentre la versione teatrale è opera della regista Sara Poli per fare da ambiente alle visite di “ColChiDea” dal lunedì al sabato alle scuole dell’infanzia ed elementari e la domenica alle famiglie. Poi è immancabile, anche quest’anno, la “Biblioteca delle Favole” curata dal Sibca e dalla “Felice Saleri” con la consulenza di Luigi Paladin, che circolerà subito dopo la conclusione della rassegna nel resto della Valtrompia (si aggiunge anche Vobarno).

Da contorno alla torre tornano gli appuntamenti collaterali con gli Amici della Biblioteca che leggeranno le fiabe e al Planetario “Le favole del cielo” la domenica per le famiglie con il centro Serafino Zani e gli Astrofili Bresciani. Nelle scuole elementari locali, infine, verrà allestito lo spettacolo “I musicanti di Bre…ma”, una ripresa proposta da Sara Poli in versione aggiornata e di cui è prevista un’anteprima in torre Avogadro il 15 dicembre. L’ingresso alla torre e a tutte le iniziative è gratuito, tranne per le visite teatralizzate domenicali e festive per le quali bisogna acquistare il libro (15 euro) e per ogni gruppo di prenotazione (massimo 6 persone). La torre sarà aperta alle scuole dal lunedì al sabato chiamando lo 030.8929251 e la domenica e festivi per tutti dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 18 con le visite previste alle 10, 11, 15, 16 e 17 (si consiglia la prenotazione allo 030.8971245). Rimarrà chiusa, invece, nel periodo natalizio dal 25 dicembre al 5 gennaio. Curiosità, informazioni, disegni, storie e le precedenti edizioni sono disponibili anche sul sito internet della Torre delle Favole.

Guarda il promo della nona edizione

Fonte: La torre delle Favole