BRESCIA – Taglio su carta e zero code agli sportelli: l’era della PEC

0

Un’applicazione utile per le aziende, le pubbliche amministrazioni, ma anche i semplici cittadini che possono così evitare code davanti agli sportelli delle poste e far tutto direttamente online, dal proprio pc di casa o dall’ufficio. Si tratta della Posta elettronica certificata, conosciuta semplicemente come Pec negli ambienti che già la usano e hanno dato un taglio netto alla carta e alla burocrazia.

Il messaggio mandato con questo sistema è a tutti gli effetti una normale mail di posta elettronica, con la differenza che ha valore legale e può quindi diventare un documento ufficiale. Grazie alla Pec, per intenderci, inviare una mail a un’altra casella di posta certificata con tanto di allegati e comunicazioni è come spedire una semplice raccomandata senza andare in posta. E la sicurezza? Il sistema interviene anche su questo visto che i protocolli garantiscono la pivacy e la certezza che il contenuto arrivi a destinazione senza poterlo modificare durante il “viaggio”.

Dal punto di vista tecnico, quando il messaggio arriva, sia il mittente che il destinario ricevono una notifica (anche quella con valore legale) che può essere usata nei due mesi e mezzo successivi anche nel caso in cui il messaggio dovesse perdersi nella rete. Economia e velocità sono le caratteristiche della Pec che danno la possibilità di ricevere fatture, avvisi di pagamento o convocazioni in tempo reale senza aspettare i tempi della posta tradizionale e il rischio di smarrimenti. Il messaggio, aldilà di quanto sia “pesante” di allegati, arriva a destinazione.

Un servizio rivolto, quindi, ai privati per fatture, avvisi e rapporti commerciali, aziende che vogliono comunicare con i loro clienti e fornitori, ma anche enti pubblici per l’invio di comunicazioni ufficiali verso altre istitutizioni della Pa e i cittadini, paghe e stipendi, protocollo e convocazioni di riunioni e assemblee. Il servizio non ha bisogno di software particolari per la gestione della posta elettronica (va bene anche Outlook Express) che può essere usata anche via web tramite webmail. E tutto questo senza incorrere nel fastidioso problema dello spam che ogni giorno intasa milioni di caselle tradizionali.

Potete richiedere l’attivazione gratuita di una nuova PEC durante la fase di iscrizione alla nostra newsletter, direttamente da questa pagina!

L’iniziativa viene promossa in collaborazione con la società WideProject Srl, la registrazione della PEC è gratuita per il primo anno ed ha un costo di 15,00 EURO + IVA per gli anni a seguire.