MARONE – Le rocce verso un nuovo “look” naturale per sportivi e scalatori

0

Il Cai si sta dedicando a un progetto di riqualificazione delle falesie. L’obiettivo è valorizzare le rocce presenti nella zona, con migliori attrezzature per arrampicate e creare una palestra naturale per sportivi e appassionati del genere.

Le pareti di roccia sono alte fino a 40 metri, meta preferita per gli scalatori del Sebino, ma non solo, i turisti tedeschi giungono dalla Germania per esercitarsi. Il progetto dovrebbe costare 80 mila euro, forniti grazie a un bando, il “Gal del Gòlem”, ma se questo avesse esito negativo si procederebbe attraverso un contributo regionale.

La proposta prevede nuove attrezzature per arrampicate, moschettoni, servizi sanitari migliori e un’area d’emergenza. La sistemazione delle falesie ha lo scopo di trasformare le rocce in palestre naturali, per chi desiderasse cimentarsi nello sport o mantenersi in allenamento.

Non solo le pareti sono le protagoniste della riqualificazione, ma in programma c’è anche la ridefinizione della via per escursioni che porta fino alle pareti d’arrampicata, è previsto un miglioramento della qualità dei cartelli e la pulizia del percorso.