GARDONE – 150 anni di unità d’Italia, una mostra al museo delle armi

0

Sarà inaugurata sabato 29 ottobre alle ore 11, presso la Villa Mutti Bernardelli di via XX settembre, nel paese triumplino, sede della biblioteca locale e del museo delle armi e della tradizione armiera, la mostra “Gardone 1861. Uomini, equipaggiamenti, economia”. L’esposizione, in programma fino al 22 gennaio 2012, fa parte delle iniziative per celebrare il 150esimo dell’Unità d’Italia.

Si è cercato di dare un taglio che ponesse l’attenzione sulla situazione economica, sociale e produttiva di Gardone e della Valtrompia negli anni dell’unità. La mostra parte, quindi, dalla situazione generale dell’Italia per arrivare alla realtà locale, che nel suo piccolo rispecchia in pieno il clima culturale di scoperta e difesa degli ideali risorgimentali rappresentati, ad esempio, dai volontari garibaldini della valle. Stessa cosa si può vedere nello sviluppo economico legato alla produzione armiera e alle lavorazioni siderurgiche.

I testi che accompagnano l’esposizione, frutto di collaborazioni con il Sistema Archivistico e quello Museale, sono stati impostati in modo semplice e conciso per permettere al visitatore di avere una visione generale, ma non superficiale, degli argomenti trattati. L’esposizione è articolata in tre sezioni: “Uomini” che inquadra alcuni personaggi della valle operanti nel periodo unitario, “Equipaggiamenti” per presentare l’evoluzione tecnologica degli armamenti negli anni del Risorgimento e le dotazioni militari degli eserciti del periodo ed “Economia” con la gestione della produzione dalla dominazione austriaca alla prima industrializzazione dei vari stabilimenti valtrumplini.

Sono presenti anche documenti storici emanati dalle istituzioni che nel corso dei decenni a cavallo dell’Unità d’Italia si occuparono dell’economia gardonese. Il visitatore avrà la possibilità di vedere atti, armi e oggetti che normalmente non sono esposti al pubblico e prestati per l’occasione dall’Archivio storico della caccia locale, dalla Fondazione Pietro Malossi di Ome e dalla Fabbrica d’armi Pietro Beretta. Tutte le informazioni sugli orari e biglietti di visita della mostra, aperta nelle stesse ore del museo, sono disponibili sul sito internet o contattando lo 030.831574.