CONCESIO – La valle contro le targhe alterne. Parla il sindaco Retali

0

Sulla qualità dell’aria i sindaci valtrumplini dicono no alle targhe alterne. Per questo, venerdi 28 ottobre è prevista a Palazzo Loggia la sottoscrizione di un protocollo che vede in primo piano la città di Brescia e i territori della fascia critica nella quale sono compresi anche i Comuni valligiani fino a Marcheno.

I primi cittadini locali suggeriscono maggiore chiarezza sui blocchi previsti, mentre dicono no alle targhe alterne e chiedono provvedimenti strutturali. Sulla questione parla, a nome dei colleghi valtrumplini, Stefano Retali sindaco di Concesio, Comune che più di tutti è gravato da numerosi innesti viari di competenza comunale e provinciale.

“Venerdì firmeremo il protocollo – dice – purchè contenga norme efficaci a contrastare l’emissione di Pm10. Siamo scettici sull’utilità di introdurre le targhe alterne, mentre sollecitiamo un’intervento della Provincia e chiediamo di avviare provvedimenti strutturali per una mobilità sostenibile quali il metrobus e l’autostrada della Valtrompia che potrebbero certamente contribuire a un miglioramento della qualità dell’aria.