SAREZZO – Luca Lazzari non ce l’ha fatta, è morto dopo la caduta

0

Ha emesso l’ultimo respiro nella notte tra martedì e mercoledì in una stanza del reparto di Neurochirurgia all’ospedale Civile di Brescia Luca Lazzari, il ragazzo di Sarezzo quasi ventenne (li avrebbe compiuti tra poco più di un mese) che lo scorso sabato sera, quando era con gli amici per passare una serata divertente (nella zona c’è un locale sempre frequentato), era caduto da un muretto da un’altezza di quasi sei metri sbattendo la testa in via Madre Lucia Seneci, a Lumezzane San Sebastiano.

Il giovane è spirato al Civile

Il giovane era stato soccorso subito dopo l’allarme lanciato alle 23,30 quando sul posto sono intervenuti i volontari della Croce bianca locale (la sede è a pochi metri). I soccorritori avevano constatato le gravi condizioni del giovane e trasportato all’ospedale cittadino dove ha subito un intervento chirurgico alla testa. Nella notte di martedì, però, appeso a un filo tra la vita e la morte alla fine è prevalsa quella più tragica.

In queste ore il suo profilo di Facebook è invaso da commenti e post scritti dagli amici con cui trascorreva le giornate in allegria, conoscenti e anche da chi non l’ha mai visto, ma è rimasto colpito dalla morte di un ragazzo così giovane. Sul fronte delle indagini, invece, i carabinieri di Lumezzane hanno appurato la caduta fatale avvenuta dopo che il ragazzo aveva perso l’equilibrio. I funerali del 19enne, che abitava con la madre Gabriella e il padre Giordano a Ponte Zanano, si terranno domani, venerdì 21 ottobre, alle ore 14,30 nella parrocchiale Regina Pacis mentre stasera alle 20 è prevista la veglia. La famiglia ha deciso di donare gli organi del figlio.