GARDONE – Presidio contro la chiusura della sala parto

0

Update Pochi giorni fa la decisione arrivata “dai piani” alti, come è stato contestato dai sindaci della Valtrompia, poi l’incontro con il direttore generale degli Spedali civili di Brescia Cornelio Coppini giunto direttamente in via Giovanni XXIII e l’altro giorno il documento congiunto di tutti i primi cittadini per revocare la decisione di chiudere la sala parto dell’ospedale triumplino.

La notizia ha creato malumore nei municipi della valle e colpito anche la comunità locale, soprattutto le donne che hanno partorito proprio nel nosocomio, che ha deciso di reagire su Facebook, ma adesso sempre dal web si vuole fare sul serio organizzando una manifestazione di protesta. Per l’occasione, questo sabato pomeriggio 22 ottobre a partire dalle 13 ci sarà un presidio nel piazzale dell’ospedale di Gardone con striscioni che chiederanno di annullare la decisione e tanti fiocchi rosa e azzurri simbolici appesi sulle ringhiere intorno al nosocomio per ricordare tutti i bambini nati qui.

Durante la manifestazione di protesta interverrà anche il consigliere regionale, presente nella commissione Sanità, Gianantonio Girelli. I partecipanti al presidio vorrebbero, infatti, avere informazioni dalla politica per capire se ci sono margini per revocare la decisione.