ROVATO – Giro di vite della Polizia sulle strade fino a fine anno

0

Nuovi e più frequenti controlli della Polizia locale del paese franciacortino dove il comando, di concerto con l’amministrazione comunale, si è posto come obiettivo il “limitare gli incidenti stradali e ridurre la mortalità, ma anche favorire il rispetto del codice della strada”.

Per questo, il comandante Andrea Agnini e i suoi uomini hanno elaborato un progetto che nei mesi di ottobre, novembre e dicembre porteranno a intensificare i controlli di polizia stradale e a prolungare l’orario di servizio, proprio per attuare un’adeguata politica di controllo. Gli agenti punteranno soprattutto sulle vie di transito principali, senza escludere controlli anche su strade secondarie.

I controlli, per motivi diversi, primo fra tutti la sicurezza non solo degli utenti ma anche degli operatori, saranno attuati da almeno quattro persone, tra ufficiali e agenti del comando. “Tutti i veicoli fermati saranno sottoposti a un attento controllo documentale e i conducenti di questi analizzati mediante l’utilizzo dei cosiddetti precursori, per verificare la presenza di alcool nel sangue – specifica la polizia locale in una nota – e qualora l’esito fornito istantaneamente dal precursore fosse positivo, il conducente sarà sottoposto a un nuovo accertamento mediante l’etilometro in grado di quantificare la percentuale di alcool contenuta nel sangue mediante l’analisi dell’aria espirata.

Si rammenta in particolare ai neo patentati, conducenti di età inferiore a ventuno anni e quelli nei primi tre anni dal conseguimento della patente, che per essi il tasso alcolemico deve risultare uguale a zero”. Nella prima notte di controlli sono stati analizzati 38 conducenti. Nessuno di essi è risultato avere valori che eccedessero i parametri di legge e pertanto non sono stati accertati illeciti amministrativi né tantomeno penali per la guida in stato di ebbrezza.