VILLA CARCINA – Estorce per il Lotto a un negoziante, arrestato

0

E’ finito in manette sabato scorso Claudio Prandelli, il 47enne di Brescia che facendo continua pressione psicologica e arrivando anche alle minacce, è riuscito ad estorcere 290 mila euro a un commerciante di Villa Carcina.

I fatti risalgono alla primavera scorsa, quando il malintenzionato, con la scusa di dover pagare gli avvocati per difendersi in una causa, aveva iniziato a intimare il negoziante, già conosciuto diversi anni prima, di dargli i soldi che servivano. L’obiettivo vero dell’uomo, però, non erano le parcelle dei legali, ma le giocate al casinò e lotto con cui voleva tentare la fortuna. All’inizio si trattavano solo di poche decine, ma poi si è arrivati anche a migliaia di euro alla volta che il titolare di un’attività nel paese valtrumplino riusciva a versare attingendo un po’ dalle casse del negozio e altro dalle banche.

Ad avvisare i carabinieri di Gardone ci ha pensato un amico che aveva visto il commerciante depresso e agitato. E le manette sul 47enne sono scattate sabato, colto in flagrante mentre riscuoteva una somma. Nell’abitazione di Prandelli sono state trovate ricevute di giocate e alcune somme di denaro.