BRESCIA – Partono le richieste per la Posta Elettronica Certificata

0

L’art. 16 del Decreto Legge n.185 del 2008 ha introdotto l’obbligo per i professionisti iscritti in albi ed elenchi istituiti con legge dello Stato e le imprese costituite in forma societaria, sia di persone che di capitali, di avere un indirizzo di posta elettronica certificata cosiddetta P.E.C. La Posta elettronica certificata è uno strumento che permette di dare ad un messaggio di posta elettronica lo stesso valore di una raccomandata con avviso di ricezione tradizionale.

Una casella di posta elettronica certificata non si differenzia da una casella di posta normale; l’unica particolarità riguarda il meccanismo di comunicazione e di produzione delle ricevute.

La P.E.C. consente agli uffici della Pubblica Amministrazione di comunicare direttamente con il contribuente attraverso l’invio di messaggi ufficiali al proprio indirizzo di posta assegnato.

Entro il 28 novembre 2011 le imprese societarie che al 29 novembre 2008 risultavano già costituite (in quanto quelle costituite successivamente avevano l’obbligo di richiesta in sede di iscrizione), dovranno richiedere l’attivazione di un indirizzo di posta certificata e comunicare tale indirizzo presso il registro delle imprese.

Per quanto riguarda le ditte individuali, pur non avendo l’obbligo di comunicazione dell’indirizzo P.E.C. presso il registro delle imprese, è consigliabile esserne dotate per poter adempiere alle comunicazioni con la camera di commercio competente.

Per i professionisti iscritti in albi ed elenchi l’obbligo di richiesta P.E.C. e contestuale comunicazione dello stesso ai rispettivi ordini o collegi di appartenenza era fissato entro il 29 novembre 2009.

Una volta richiesto l’indirizzo di posta certificata, questo rimane attivo per un periodo di due anni e rinnovato tacitamente salvo comunicazione al gestore di appartenenza.