LUMEZZANE – Riapre il teatro Odeon tra nomi di richiamo e Prandelli

0

Dieci spettacoli di prosa, il bis di “Odeon Classic” e le rassegne collaterali “Schegge di cinema” e “Vers e Us”. E’ molto ricca anche per l’edizione 2011-12 la nuova stagione del teatro Odeon di Lumezzane che riapre i battenti il 4 novembre con il debutto in Valgobbia degli “Oblivion”, il gruppo di ballerini, cantanti e attori noto al grande pubblico per le interpretazioni a “Zelig” e le apparizioni con i loro “Promessi sposi in 10 minuti” a 2 milioni di contatti su Youtube. Per il resto la rassegna rispecchia i contenuti del passato, ancora con i classici da Shakespeare a Goldoni, opere di teatro civile, ma anche “mostri sacri” del palcoscenico nazionale come Lella Costa, Angela Finocchiaro, Monica Guerritore e Marco Paolini.

La locandina disegnata da Fabian Negrin

La rassegna è stata presentata ieri come di consueto nella sede della Fondazione Asm di Brescia, in città, che fornisce il proprio contributo insieme al Rotary Club Valtrompia a capo soprattutto delle serate musicali e i numerosi sponsor privati valgobbini che sostengono la stagione. E nonostante molti enti locali, a fronte dei tagli verticali, abbiano deciso di tagliare sulla cultura, Lumezzane si smarca. “Io condanno quelli che pensano sia giusto tagliare la cultura nei momenti di crisi economica – ha commentato l’assessore Lucio Facchinetti – ma è proprio in questa situazione che si deve aumentare o, se non si può, per lo meno mantenerla”.

E allora ecco il cartellone degli appuntamenti illustrato dal direttore artistico Vittorio Pedrali, a capo della stagione dal 1998. Dopo l’esordio comico degli “Oblivion”, toccherà a Lella Costa con le sue “Arie” trasposte in colonna sonora il 22 novembre e alla regista bresciana Sara Poli che il 29 dello stesso mese porterà un tema scottante qual è la violenza sulle donne. Dicembre, invece, si aprirà con l’ironia di Angela Finocchiaro, l’attrice già nota al pubblico per le esperienze in teatro, alla televisione e al cinema che l’hanno portata alla ribalta nazionale. A seguire ci sarà Marco Baliani con il suo teatro civile per “Terra promessa” e poi, all’inizio dell’anno, Emma Dante il 16 gennaio e Marco Paolini il 20 per raccontare la vita dello scienziato Galileo Galilei. Marzo sarà dedicato ai classici con “Il racconto d’inverno” di Shakespeare e “Il ventaglio” del Teatro Stabile del Veneto.

Giacinto Prandelli

Uno degli spettacoli più attesi, a chiusura della stagione di prosa il 18 aprile, sarà quello di Monica Guerritore che debutta a Lumezzane dopo il Festival di Spoleto per interpretare e ricordare la giornalista Oriana Fallaci. Per la rassegna “Odeon Classic”, giunta alla seconda edizione e voluta dall’assessore Facchinetti con il Rotary Club Valtrompia per dare spazio alla musica lirica, sono previste tre serate: il 6 dicembre Fabio Larovere con il coro lirico bresciano che suonerà “Viva Verdi! La colonna sonora del Risorgimento”, l'”Omaggio a Mozart” del 27 aprile intonato dall’associazione musicale locale “All’Unisono” e la grande chiusura il 14 giugno che spetterà, come l’anno scorso, alla dedica al tenore valgobbino Giacinto Prandelli morto due anni fa.

Rispetto alla scorsa edizione, l’evento ancora curato dalla musicologa Roberta Pedrotti sarà rivolto alla “Madama Butterfly” di Puccini, cavallo di battaglia e brano con cui il maestro ha esordito nella musica. Le altre rubriche, collegate alla rassegna, sono quelle sul cinema introdotte dall’esperto Enrico Danesi e il “Vers e Us” che porterà sul palcoscenico quattordici eventi. In attesa della nuova stagione, da lunedì 26 settembre sarà possibile rinnovare l’abbonamento, mentre quelli nuovi saranno disponibili dal 5 ottobre al prezzo di 125 euro intero e 110 ridotto per nove spettacoli (quello su Galileo è fuori dal pacchetto). I biglietti, invece, che saranno venduti a partire da una settimana prima dell’evento, si troveranno a 19 euro intero e 16 ridotto. L’evento di Paolini costerà 24 euro, mentre le tre serate di “Odeon Classic” costeranno 10 euro ciascuna, 5 euro ridotto. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito internet www.teatro-odeon.it.

Il cartellone della nuova stagione