GARDONE e SAREZZO – Auto storiche e beneficenza: il Trofeo Aido dei 150 anni

1

Sono state molte le richieste di partecipazione alla quattordicesima edizione del “Trofeo Aido Monica Giovanelli” di auto storiche in programma tra sabato 24 e domenica 25 settembre nelle due principali location triumpline e valida per il Gran Premio “Annalisa Gnutti”. Alla fine, però, solo un centinaio sono stati ammessi per una formula che quest’anno prevede auto di colore bianco, rosso e verde in onore dei 150 anni dell’Unità d’Italia.

Una novità suggestiva che ha trovato l’interesse anche della Presidenza della Repubblica: prima della gara, infatti, sarà letto un messaggio del Capo dello Stato Giorgio Napolitano. Una decina di auto, invece, parteciperanno con il colore azzurro, l’unico ammesso dopo gli altri perché rappresenta l’Italia dello sport. Tra queste ci saranno Balilla, Alfa, Amilcar, una prestigiosa auto dal Museo Storico Alfa Romeo e poi Ferrari e Maserati, circa venti sportive costruite da piccoli artigiani italiani per partecipare alla Mille Miglia e una rappresentanza di prestigiosi marchi inglesi.

Un’edizione particolare, quindi, che si combina a pennello col programma di quest’anno legato ancora agli ideali della donazione degli organi da portare tra la gente in piazza. Il percorso, ideato con Maurizio Belisomo e il team della scuderia “Black Eagles” di Pavia, prevede 220 chilometri con venticinque prove cronometrate, alcuni controlli orari e controlli timbro. Anche quest’anno alla partenza è atteso l’ospite speciale Enzo Iacchetti che darà il suo appoggio alla solidarietà.

Si partirà domenica alle ore 10,15 dall’oratorio “San Giovanni Bosco” di Gardone per fare spola tra Valtrompia e Valsabbia e poi ci si sposta in Franciacorta per concludere la mattina con la sosta presso l’azienda agricola “Lo Sparviere” della famiglia Gussalli Beretta. Nel pomeriggio si andrà verso il lago d’Iseo attraversando Sulzano, Sale Marasino e Marone. A Pisogne le auto verranno accolte in centro dalla festa del Fungo e della Castagna per proseguire lungo la Valcamonica verso Bienno prima del Passo Crocedomini.

Il percorso andrà verso Bagolino per risalire al Passo Maniva, affrontare le ultime quattro prove speciali e arrivare alle 17,30 nella piazza Cesare Battisti a Sarezzo anticipati dal passaggio degli aerei della Pattuglia Acrobatica Garda Eagle. La manifestazione terminerà con il tradizionale spiedo presso il Teatro Tenda a Inzino durante il “Settembre Inzinese” e le cerimonia con l’assegnazione del Gran Premio Annalisa Gnutti e Nuvolari. Grazie al “Trofeo Aido”, inoltre, l’organizzazione contribuirà per il nuovo Day Hospital di Ematologia dell’ospedale di Gardone. Tutte le curiosità sulla nuova edizione sono disponibili anche sul sito internet www.trofeoaido.org.

1 Commento

Comments are closed.