BRESCIA – Giovani diplomati e imprese: il “pass” da Aib e provincia

0

L’Associazione Industriale Bresciana, attraverso il suo centro dedicato, punta sulla formazione in azienda per diciotto giovani diplomati degli istituti tecnici e professionali. E lo fa con un innovativo progetto che vede insieme proprio l’istituto di via Cefalonia, alcune importanti imprese associate e la Provincia di Brescia e che prevede di alternare formazione in aula e in azienda, grazie a un regolare contratto di apprendistato di due anni al termine del quale i giovani selezionati avranno l’attestato regionale di competenza di IV livello europeo noto come “Tecnico superiore per l’industrializzazione del prodotto e del processo nell’industria metalmeccanica”.

L’iniziativa è stata lanciata dall’assessore provinciale alle Attività produttive Giorgio Bontempi, dal vicepresidente di Aib per l’Education Franco Gussalli Beretta, dal direttore dell’associazione Piero Costa e il responsabile del centro di formazione Giuseppe Taglietti. “Da vent’anni ormai seguiamo da vicino un tema rilevante come l’Education – sottolinea il vicepresidente Beretta – e riteniamo che un’iniziativa come questa rappresenti l’anello di congiunzione perfetto tra mondo dell’istruzione e imprese. Con il progetto intendiamo valorizzare quei profili e competenze di cui tanto hanno bisogno le imprese manifatturiere bresciane e di cui regolarmente soffrono la mancanza.

Di posti di lavoro, quindi, ce ne sono, bisogna però avere le competenze giuste”. “Diamo la possibilità ai ragazzi che saranno selezionati di fare un percorso completo in azienda in sinergia con la formazione professionale offerta dagli istituti del nostro territorio che, come è noto, è d’eccellenza” dichiara l’assessore Bontempi ricordando l’impegno finanziario del Broletto nell’iniziativa.

Il contratto di apprendistato biennale (2011-13), regolarmente retribuito dall’impresa, prevede la formazione nelle diverse aziende che partecipano al progetto: “Cromodora Wheels spa” di Ghedi, “Metra spa” di Rodengo Saiano, “Officine Meccaniche Rezzatesi srl” di Rezzato, “Santoni spa” di Brescia e la “Valvosanitaria Bugatti spa” di Castegnato.

Nell’arco del biennio i giovani (dai tre ai cinque per ogni azienda) svolgeranno 600 ore di formazione in aula all’Itis Castelli, 90 di tutoraggio formativo individuale e 36 in piccoli gruppi per la realizzazione di project work. Il progetto si rivolge ai residenti o domiciliati in Lombardia dai 18 a 30 anni e diplomati negli istituti tecnici o professionali tra meccanica, metallurgia, chimica, elettrotecnica ed elettronica. Gli interessati possono rivolgersi alla responsabile Claudia Cacciatore del Centro Formazione di Aib in via Di Vittorio 18 a Castelmella, contattare lo 030.2786990 o inviare una mail a c.cacciatore@cfaib.it.