BRESCIA – In Aib l’intesa Regione e Miur per l’innovazione d’impresa

0

“Strumenti per il finanziamento dei progetti di innovazione” è il titolo dell’incontro organizzato dall’Associazione Industriale Bresciana per domani pomeriggio, lunedì 19 settembre, alle ore 15,30 nella sede di via Cefalonia, con l’obiettivo di illustrare contenuti, modalità d’accesso e risorse messe in campo per le imprese bresciane e lombarde grazie all’accordo di programma siglato nel 2010 dalla Regione Lombardia con il ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca.

La sede dell'Aib

“Si tratta di un accordo molto innovativo – ha sottolineato Saverio Gaboardi, consigliere Aib per Ricerca e Innovazione – perchè è la prima volta che Miur e Regione si muovono insieme per stringere un accordo di politica industriale. Un percorso iniziato già da diverso tempo e che ha portato all’individuazione di diversi settori strategici che rappresentano il futuro per gli investimenti e per l’economia lombarda. Malgrado il difficilissimo contesto – ha proseguito Gaboardi – le imprese bresciane si sono ben difese e non hanno smesso di investire in innovazione”.

Il bando si è aperto giovedì con una dotazione finanziaria complessiva di circa 120 milioni di euro, cui vanno ad aggiungersi le risorse previste dai più recenti bandi europei del VII Programma Quadro. Le agevolazioni si rivolgono alle imprese che intendono sviluppare progetti innovativi nei settori agroalimentare, aerospazio, automotive, biotecnologie, edilizia sostenibile, energia e fonti rinnovabili, Ict, materiali avanzati, moda e design, meccanica di precisione, metallurgia e beni strumentali.

I lavori si apriranno con un’introduzione al tema a cura di Saverio Gaboardi (consigliere delegato di Aib per Ricerca e Innovazione), mentre Alberto Cavalli (sottosegretario alla Presidenza per Università e Ricerca della Regione) e Massimo Ghilardi (responsabile Distretti tecnologici del Miur) illustreranno la politica regionale e nazionale a sostegno dell’innovazione, con particolare riferimento al bando d’intesa. Seguirà l’intervento di Maurizio Memo (prorettore dell’Università degli Studi di Brescia per Ricerca, Internazionalizzazione e Formazione).

Marco Bortoli (Gruppo Impresa Finance) si soffermerà, invece, sugli aspetti tecnici per la presentazione dei progetti con i quali si intende accedere alle risorse del bando. Al termine, ampio spazio all’attività dell’associazione a sostegno dell’innovazione: il Sistema Brescia nei Servizi per la ricerca, l’innovazione e l’alta formazione saranno descritti dagli interventi di Gabriele Ceselin (direttore generale Aqm), Donato Zambelli (amministratore delegato Cseab), Elio Tomasoni (direttore Csmt) e Achille Fornasini (amministratore delegato Isfor 2000 e Università & Impresa).