BRESCIA – Stage senza obbligo aperti solo a chi ha il diploma

0

La nuova disciplina in materia entra in vigore dal 13/08/2011, data di pubblicazione del Decreto in oggetto nella Gazzetta Ufficiale ed è finalizzata a contrastare abusi e utilizzo distorto dei tirocini formativi e di orientamento, mediante la previsione di appositi limiti.

Pertanto, a decorrere dal 13/08/2011, i tirocini formativi e di orientamento “non curriculari”:

– sono destinati solo ai giovani neo-diplomati ed ai neo-laureati
– debbono essere promossi non oltre i dodici mesi dal conseguimento del titolo di studio (con riferimento al momento dell’attivazione)
– non possono avere una durata superiore a 6 mesi, comprese le proroghe.

Vi rientrano, quindi, soggetti con diploma della scuola dell’obbligo, con diploma di scuola superiore, con diploma professionale, con laurea breve e laurea normale. Tali limiti, tuttavia, non riguardano i tirocini promossi per i soggetti “ai margini” del mondo del lavoro ossia disabili, invalidi fisici, psichici e sensoriali, soggetti in trattamento psichiatrico, tossicodipendenti, alcolisti e condannati ammessi a misure alternative di detenzione.

Restano esclusi dalla previsione normativa anche i tirocini formativi e di orientamento “curriculari” che sono i tirocini previsti all’interno di un “percorso formale di istruzione e formazione, la cui finalità non è direttamente quella di favorire l’inserimento lavorativo, bensì di affinare il processo di apprendimento e di formazione.” Detti tirocini sono esclusi dall’obbligo di comunicazione anticipata al Centro per l’Impiego prevista dall’art. 1, comma 1180 della Legge n.296/2006.

I tirocini attivati prima di tale data continueranno, fino alla scadenza, ad essere sottoposti alla normativa previgente.