BRESCIA – Poca formazione? Colpa dell’imprenditore

0

La Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 33149 del 6 settembre scorso, ha sancito la responsabilità del datore di lavoro per un infortunio occorso ad un proprio dipendente con un macchinario difettoso, in quanto non adeguatamente formato.

Nel dettaglio, la Suprema Corte ha stabilito che qualora l’azienda non abbia adeguatamente formato i lavoratori, implicitamente avalla anche operazioni pericolose e scorrette, specie in caso di malfunzionamento dei macchinari. Di conseguenza, ricorrendo tali casistiche nel caso in esame, per l’infortunio la responsabilità ricade sul datore di lavoro e non sull’imperizia del lavoratore.