Fondo di solidarietà per le vittime del Soccorso Alpino

2

Il Soccorso Alpino Dolomiti Bellunesi ha istituito un fondo di solidarietà per aiutare le famiglie di Alberto Bonafede, 43 anni, e Aldo Giustina, 42 anni, i due tecnici morti sotto una frana il 30 agosto, durante l’operazione di salvataggio di due alpinisti tedeschi.

Il CNSAS (Corpo nazionale di soccorso alpino e speleologico) conta più di settemila volontari, che ogni giorno mettono a disposizione della comunità le proprie competenze, senza ricevere alcun compenso, molte volte a rischio della propria vita.

Gli estremi del conto corrente:

FONDO DI SOLIDARIETA’
SASV-CNSAS-2^ZONA DELEG. BELLUNESE

…IBAN: IT 19 A 08511 61230 000000022098
BIC: CCRTIT2T95A

Un ringraziamento a chi vuole aderire all’iniziativa.

2 Commenti

  1. Un caro commosso saluto ad Alberto e Aldo dalla Sardegna. A voi soccorritori va la più sincera gratitudine per quanto fatte sulle montagne. A persone come Alberto e Aldo andrebbero eretti monumenti, sono loro i veri eroi nazionali, ma sono sicura che ora riceveranno il premio promesso per i “giusti”, da CHI le montagne le ha create. Ancora grazie e un abbraccio alle famiglie. Giuliana

  2. Grazie Giuliana, di solito i soccorritori del Cnsas sono persone schive, che non amano la ribalta. Io credo invece che sia importante far sapere bene che cosa fanno, come lo fanno e soprattutto che sia loro riconosciuto il valore della loro importanza, all’interno della struttura nazionale di Protezione civile, e anche fuori.

Comments are closed.