William Perrone, 19 anni, ucciso da un colpo di pistola

0

A Laterza, provincia di Taranto, William Perrone di 19 anni è stato ucciso da un colpo d’arma da fuoco esploso da una pattuglia dei Carabinieri.

Le modalità dell’accaduto sono ancora al vaglio dei magistrati che stanno accertando se, quanto ricostruito dal comando provinciale dell’Arma, è conforme al vero.

Il punto però non è questo. Mi viene da chiedere come sia possibile che un ragazzo 19enne decida di vestirsi e mascherarsi come un rapinatore in un film e –  in un tratto di strada cosparso di grosse pietre che costringono le auto a fermarsi – punta una pistola “finta” contro un’auto di pattuglia dei Carabinieri.

Cosa avrebbero dovuto fare i militari? Certo – a posteriori – possiamo dilungarci in chiacchiere, inutili.

Il punto è che simili cazzate non dovrebbero essere fatte. Mi pare quasi una sfida inutile, scelta “di morte annunciata”, come quei ragazzi che nelle calde estati degli anni scorsi si gettavano in piscina da altezze improponibili, quasi a voler sfidare le leggi di gravità.

La domanda è: quale disagio giovanile si nasconde dietro questi episodi? O sono solo casualità senza ragione alcuna?