RIMINI – Dal Meeting “obiettivo rete” tra imprese per investire

0

“Quando si parla di industria globale, non dobbiamo più immaginare quella grande multinazionale che arriva sul territorio con l’obiettivo di colonizzarlo e cannibalizzare le piccole e medie imprese.

Nella realtà invece, per quanto riguarda il mio orizzonte di esperienza in Lombardia, da parte dei grandi e piccoli c’è la preziosa volontà di fare squadra, cercando così di sfruttare l’esperienza e la capacità di tutti, con l’obiettivo di raggiungere anche i mercati internazionali.

E la Regione per favorire questa iniziativa mette a disposizione degli imprenditori alcuni strumenti con i quali anche le pmi sono in grado di raggiungere mercati internazionali prima impossibili da conquistare”. Sono le parole del vicepresidente e assessore all’Industria e Artigianato del Pirellone Andrea Gibelli che pochi giorni fa ha partecipato all’incontro “Industria globale e lavoro locale: conflitti o sinergie?” nell’ambito delle attività previste al Meeting in corso a Rimini.

“L’unico modo per poter vincere la sfida internazionale – ha detto – è puntare sull’aggregazione di imprese: solo mettendo insieme conoscenze ed esperienza si aumentano le possibilità di aprirsi ai nuovi mercati. Oltre a queste importanti misure – ha aggiunto – la Regione ha lavorato sul tema dell’attrattività e internazionalizzazione così che possano aumentare gli investitori nella nostra regione. E tra i diversi strumenti sul primo ambito, uno riguarda i patti territoriali di sviluppo. “Lo sforzo è fare in modo che ogni territorio venga riconosciuto attraverso un proprio specifico brand” ha concluso Gibelli che poi ha consigliato ancora il modello lombardo perchè l’Italia possa continuare ad attirare gli investimenti.