Blasco e il Cav mi hanno dato due certezze

0

Avevo scritto, il 23 luglio, dopo il ricovero del Blasco in clinica, che mi preoccupavo solo quando il Cav diceva che non avrebbe mai messo le mani nelle tasche degli italiani ma per il Blasco no, non era nulla di che: la rottura di una costola durante un concerto.

Per il Cav avevo ragione: ci sta preparando una stangata da paura, altro che le mani nelle tasche. Le metterà anche nelle mutande e ci ravanerà mica male.

E anche Vasco, alla fine, non è più tanto in forma per davvero. Ha cancellato tutti i concerti per due mesi, rimborsando i biglietti.

Ora ho davvero la certezza che anche i miti invecchiano, altro che “trovare nuove strade creative”, come ha detto il Vasco dopo che, “vivace come sempre”, aveva sbattuto contro una cassa acustica durante un concerto a San Siro.

E ho anche un’altra certezza: che non si deve mai credere ai politici che raccontano le barzellette.