BRESCIA – Don Ferrari ha trovato un “erede”: Laudato Sì a Dario Pedretti

0

Update La tanto ambita eredità sociale di cui parlavamo nel titolo di un nostro articolo per ricordare la figura di don Pierino Ferrari, lo storico fondatore della cooperativa “Raphael” scomparso lo scorso 31 luglio, ha raggiunto un testimone che cercherà di fare il suo meglio per portare avanti la memoria. Si tratta di don Dario Pedretti – come ha rivelato QuiBrescia – che giovedì ha ricevuto l’incarico di presidente dal consiglio di amministrazione riunito nella sede della Fondazione Maria Rosa Cremonesi.

Il giovane sacerdote di Berlingo, appena 39enne, oggi è parroco a Zocco di Erbusco e membro della Comunità Del Cenacolo. Don Pedretti, che rileva le cooperative di assistenza sociale e sanitaria realizzate dal noto prete di Clusane spirato una settimana fa, lo sostituirà anche nella presidenza della “Fondazione Laudato Sì onlus” per costruire l’ospedale oncologico di Rivoltella del Garda insieme al suo vice Roberto Marcelli e ai consiglieri suor Liliana Signori, madre superiora della Congregazione delle Suore Missionarie Francescane del Verbo Incarnato, Bruno Bonfiglio e Beatrice Tedeschi.

Don Pierino e Dario Pedretti

E nel prendere in mano le redini della cooperativa, don Dario ha scelto di imitare proprio il predecessore. “Rimane don Piero la nostra guida – ha commentato il nuovo presidente – ed ora anche la nostra protezione. L’umiltà e la determinazione, come ha sottolineato il vescovo di Brescia ai funerali, devono diventare le condizioni che ci portano tutti a sentirci chiamati da Gesù per curare i malati. Intendo quindi con l’aiuto di tutti continuare con lo stesso spirito che fin dall’inizio ha caratterizzato Raphaël, insieme col CdA, i soci e tutti gli amici della cooperativa”.

Dopo il funerale a Clusane partecipato dai fedeli che gli hanno dato l’ultimo saluto, vanno avanti le iniziative per ricordare don Pierino e la sua immagine sempre a favore dei più deboli. Domani sera alle 18, per esempio, il santuario della Madonna della Pieve a Cavriana, nel mantovano, ospiterà proprio una messa in suo ricordo, mentre martedì 9 agosto alle 21, nel largo Marinai d’Italia di Pisogne, si terrà l’incontro “Parliamo di Raphael” organizzato durante la Mostra Mercato allestita nel paese camuno per informare la gente sulle attività della cooperativa sociale impegnata nella lotta contro il cancro.

Lunedì 15, giorno di Ferragosto, a Clusane a partire dalle 9,30 ci sarà l’assise annuale degli “Amici di Raphaël” e “Sentinelle del Laudato sì”. Opere concrete e testimonianze lanciate da don Pierino ispireranno anche l’assessorato alla Cultura di Iseo che proprio oggi e fino al 21 agosto, nella sala civica sul lungolago di Clusane, aprirà la mostra di pittura “Vetri e colori d’Italia” dell’artista Tina Nassini con cui il ricavato sarà devoluto proprio alla fondazione. L’esposizione sarà aperta al pubblico dalle 11 alle 13 e dalle 17 alle 22.