BRESCIA – La stazione s’illumina di sicurezza. In autunno le telecamere

0

La stazione guarda ancora di più alla sicurezza e lo fa incentivando l’illuminazione sulle zone circostanti all’area dove gli utenti si spostano per prendere il treno e rischiano, soprattutto durante le ore notturne, di trovarsi a contatto con i delinquenti che assiepano uno dei punti strategici sia per i trasporti sia per la vivibilità in città. E l’accordo intrapreso da Palazzo Loggia con la società energetica A2A prevede proprio la riqualificazione della zona aumentando la potenza e il numero dei lampioni che puntano su via della Stazione e vicoli vicini.

Con una spesa da 100mila euro messi a disposizione tra i due enti, si aggiungono nuovi punti luce come già fatto in questi giorni nel piazzale della stazione dove ventisei lampioni da 125w sono diventati 52 da 150w che possono garantire ottime prestazioni. Nel programma di potenziamento dei lampioni sono entrate anche le vie Foppa, Solferino e viale Stazione per assicurare gli utenti della zona.

Dopo gli alpini in arrivo per controllare la sicurezza dei passeggeri, quindi, ora anche la politica comunale si predispone per identificare eventuali casi di malavita grazie ai 34 punti luce previsti in più con un miglior rendimento e risparmio energetico. E a spiegare i motivi di questi nuovi provvedimenti per tutelare i cittadini è stato proprio l’assessore alla Sicurezza Fabio Rolfi. “E’ un intervento che garantisce migliore visibilità nelle ore notturne – ha commentato – e aumenta la percezione di sicurezza rendendo così più gradevole il piazzale”.

Nell’ambito, invece, di una sistemazione urbanistica della zona, il delegato ai Lavori pubblici della Loggia Mario Labolani ha parlato di “un nuovo tassello nel progetto di riqualificazione complessivo della stazione”, includendo anche i pavimenti, le nuove fioriere, le piantumazioni, la sostituzione degli archetti con i fittoni e paletti e l’ordinanza contro la sosta selvaggia delle bici.

“Senza bici legate ad ogni palo – ha continuato – la stazione è più ordinata e gradevole”, mentre il vicesindaco Rolfi ha sottolineato il contributo dato per eliminare una sensazione di trascuratezza che ci sarebbe stata prima. Gli utenti in bicicletta potranno usare il parcheggio di “Brescia Mobilità” invece di parcheggiare in stazione e il Comune sta mettendo nuove rastrelliere dove legare i mezzi. La via della sicurezza in stazione, però, non si conclude qui perchè la Loggia, in collaborazione con la Polfer, prevede in autunno un intervento per dotare i binari e la sala d’attesa di dodici telecamere collegate alla centrale operativa di videosorveglianza.