BRESCIA – La corsa dei servizi mette in crescita il nuovo trimestre

1

Nel secondo trimestre dell’anno le imprese locali del settore terziario hanno accelerato il recupero dell’attività, evidenziando quindi un andamento particolarmente dinamico, se confrontato coi livelli produttivi che hanno caratterizzato i primi mesi di quest’anno. I comparti dei servizi più interessati allo sviluppo (rispetto alle cinquanta aziende prese come modello) sono stati la pubblicità, il marketing e comunicazione, la Ricerca, sviluppo e selezione del personale, mentre quelli meno performanti sono stati la contabilità e consulenza amministrativa e gestionale, ingegneria, progettazione, collaudi e analisi e altri servizi.

Le aspettative a breve sono buone, confermando il quadro abbastanza positivo atteso per i prossimi mesi. Non si segnalano, però, miglioramenti per quanto riguarda gli investimenti e l’occupazione. Di seguito una panoramica sull’andamento dei servizi per settore.

Contabilità e consulenza amministrativa e gestionale: dopo un primo trimestre positivo, le imprese del comparto dichiarano variazioni nulle per tutte le variabili a eccezione della concorrenza. Le prospettive a breve sono per il mantenimento dei livelli produttivi attuali, sebbene notizie confortanti dovrebbero giungere dalla forza lavoro.

Informatica e attività connesse: le imprese del comparto hanno dichiarato un incremento del fatturato, dopo la flessione del trimestre precedente. Anche le rimanenti variabili sono in crescita. Le aspettative per i prossimi mesi sono ottimistiche per quanto riguarda le vendite, gli ordini e la concorrenza, negative invece quelle relative a investimenti e occupazione.

Ingegneria, progettazione, collaudi e analisi: il comparto presenta una relativa stagnazione dell’attività dopo un primo trimestre positivo: il fatturato non ha subito variazioni, mentre sono comunque in crescita gli ordini, gli investimenti e la forza lavoro. Le aspettative a breve sono positive per quanto riguarda le vendite, gli ordini, gli investimenti e l’occupazione.

Pubblicità, marketing e comunicazione: le imprese del settore hanno dichiarato un forte incremento relativamente alle vendite e agli ordini; gli investimenti e la forza lavoro tuttavia non hanno subito variazioni significative. A breve non si attendono variazioni di rilievo concernenti le vendite, gli ordini e l’occupazione; segnali incoraggianti arriverebbero invece dagli investimenti.

Ricerca, sviluppo e selezione del personale: prosegue il buono stato di salute delle imprese del settore: fatturato, ordini, investimenti e occupazione sono dichiarati in forte crescita. Tuttavia le prospettive a breve non evidenziano significative variazioni per tutte le variabili oggetto della rilevazione.

Smaltimento rifiuti e disinfestazione: gli operatori del comparto evidenziano un incremento delle vendite, degli ordini e degli investimenti, mentre i livelli occupazionali rimangono invariati rispetto al trimestre precedente. Le previsioni a breve sono piuttosto positive per quanto riguarda il fatturato e gli ordini, negative invece quelle riferite a investimenti e forza lavoro.

Altri servizi: le imprese del settore dichiarano una dinamica sostanzialmente piatta per quanto riguarda il fatturato, ordini e occupazione sono in flessione, mentre gli investimenti sono in crescita. Le prospettive per i prossimi mesi non sono troppo ottimistiche in quanto non si attendono incrementi significativi relativamente al fatturato e alla forza lavoro.

1 Commento

Comments are closed.