GARDONE VT – Cure a casa: il “gusto” è onorevole per i bambini

0

Prelievi e flebo a domicilio per i piccoli malati di tumore o leucemia. E’ questo, in sintesi, il nuovo progetto definito dal Day Hospital Oncologico degli Spedali civili di Brescia e annunciato l’altra sera dal dott. Fulvio Porta durante la tradizionale serata di beneficenza de “Il Gusto nel Parco” che si è svolta nel cortile della Villa Mutti Bernardelli.

L’evento, organizzato per il quinto anno dal Comitato locale “Acqualunga Centro Storico”, con il patrocinio del Comune valtrumplino, la Comunità montana e la collaborazione del Consorzio Alta Valtrompia, è stato partecipato da 320 persone che hanno affollato il parco degustando il meglio dell’enogastronomia bresciana e allietate da un sottofondo musicale e dall’atmosfera elegante nel verde del parco segnato da candele colorate e composizioni floreali.

E come sempre, la serata di metà luglio è nata come scopo benefico per dare un aiuto concreto all’ospedale dei bambini malati di cancro e leucemia. Entrando nel merito dell’intervento che ha fatto da punto centrale della serata, la struttura sanitaria bresciana negli ultimi sei anni ha curato oltre trecento piccoli pazienti ed ora, grazie al sostegno dell’Asl, dei medici, dei volontari e proprio delle raccolte benefiche come quella organizzata a Gardone, intende creare un progetto che possa “portare” l’ospedale in casa, limitando così i disagi dei bambini che sono costretti sennò ad alzarsi presto e recarsi in ospedale per fare i prelievi, gli esami e le analisi.

L’obiettivo, invece, è condurre i medici in casa per l’assistenza domiciliare. “Dobbiamo curare i bambini nella maniera migliore – ha spiegato il dott. Porta – cercando di non farli spaventare e non traumatizzarli con continui spostamenti”. E alla fine della serata lo stesso medico ha ricevuto dal comitato organizzatore l’intero l’incasso dell’evento gastronomico.