LUMEZZANE – “Benzina verde” di suoni per il ritorno di “EstiVall Band”

0

Si prospettano tre serate all’insegna della musica per quelle che si terranno a partire da stasera, quando alcune giovani band valgobbine che in questi giorni stanno avendo molto spazio per esibirsi nei loro “habitat” naturali come bar e locali, potranno continuare a cantare per allietare le notti dei loro coetanei tra armonie rock, musica, brani e divertimento.

E’ tutto compreso in “EstiVall Band”, la rassegna sonora che, dopo il grande successo avuto l’anno scorso per la prima edizione nelle principali piazze locali, torna con quattro gruppi e una serata speciale dedicata a “Speranza”. Con il patrocinio dell’assessorato alla Cultura del paese valtrumplino, quest’anno il programma prevede tre appuntamenti, tutti con inizio alle ore 21, che si terranno tra stasera e il prossimo 28 luglio al parco di via Moretto in Faidana per l’esibizione di due gruppi al giorno e la serata speciale, invece, organizzata per giovedì 21 luglio davanti all’avveniristica torre Avogadro di Pieve.

Si parte stasera, quindi, proprio al parco di Faidana, con l’esibizione degli “Underacurse” per un poker di giovani musicisti che proporrà una parte del repertorio tratto dal loro cd “in.dust.real” inciso nel 2009. Dopo di loro canteranno i “Po-Death”, un gruppo di cinque elementi nato due anni fa e che proverà a diffondere il sano rock in un tono diverso per far divertire tutta la gente che ascolta.

La serata speciale di giovedì 21, invece, sarà presentata da Concetta delle Donne e proposta davanti alla torre medievale dal Comune con l’associazione musicale locale “Quelli della Piazza” per “Speranza”. Il brano, che rende il tributo a una canzone sempre verde, sarà cantata proprio dall’autore Valeriano Melzani con la partecipazione straordinaria di altri interpreti e gruppi noti nel panorama musicale lumezzanese: tra questi, Graziano Bertoli dei “Linforme”, Gino de Gonzales, i “White Colors”, i “6+6 Strings Guitar”, la band di Renzo Dolcini e “Luciano il Menestrello”.

Nell’ultima serata prevista il 28 luglio si esibiranno gli “Atto Primo” e i “Dits”: nel primo caso, si tratta di un gruppo di cinque musicisti nato solo quattro mesi fa e con un repertorio a base di melodie prog-rock e nel secondo, invece, un’offerta più varia tra blues, rock e soul. Tutti gli spettacoli saranno a ingresso libero e gratuito e quelli in programma in Faidana saranno accompagnati anche dalla presenza degli alpini di Sant’Apollonio e San Sebastiano nell’ambito dell’omonima rassegna mensile.