CONCESIO – Il distretto del commercio fa tappa per la notte bianca

0

I grandi cambiamenti economici e sociali non sono ancora riusciti a fermare il fascino che da sempre assumono i mercati rionali grazie alla condivisione della merce esposta nelle bancarelle durante i giorni della settimana o in occasione delle fiere e che danno lo spunto ai clienti di trovare qualche occasione. Queste attività hanno sempre avuto successo per il paese triumplino come accaduto nei giorni vicini al Natale e in primavera, ma venerdì 22 luglio la grande sfida per attrarre ancora più gente si chiamerà notte bianca.

L’idea, che fa parte di un tour turistico e culturale promosso dal distretto del commercio cui fa parte anche Bovezzo, Villa Carcina, Sarezzo e Gardone per la promozione del territorio, è del consigliere delegato alle Attività produttive Dario Temponi che con i mercatini vuole sviluppare anche l’artigianato. L’evento estivo alzerà il sipario sulle numerose bancarelle che esporranno come da tradizione prodotti e manufatti. Rispetto alle precedenti rassegne rionali, però, quando si puntava l’attenzione su un certo quartiere, stavolta sarà protagonista tutto il paese che ospiterà gli appuntamenti in tre punti diversi.

Il primo sarà quello di Sant’Andrea dove, nel pomeriggio alle 17, nel parco davanti alla chiesa ci sarà uno spettacolo di intrattenimento per i bambini con una pausa per la merenda. Affiancate all’apertura sin dalle ore prima dell’aperitivo, nelle altre zone stabilite in paese inizieranno a comparire gli ambulanti tra mercatini e bancarelle: un’area sarà vicina al municipio dove una decina di stand metteranno in bella mostra i loro prodotti, mentre il ristorante “Michelas” accanto proporrà degli assaggi con un sottofondo musicale. Un altro mercatino è previsto a Costorio, nella zona del “Cavallino Nero” con, anche qui, bancarelle, degustazioni e musica. L’ultima zona sarà quella della piazza don Pasini a San Vigilio per altri stand, suoni e gli ultimi istanti prima dell’happy hour.

Tre zone per le bancarelle della notte bianca

La novità, però che renderà ancora più suggestiva la notte e più felici gli amanti delle offerte, sarà un trenino messo a disposizione per collegare le tre zone del paese. La serata andrà avanti poi nelle piscine “Tibidabo” dove dalle 22 i giovani, ma non solo, potranno godersi l’evento ancora tra musica e divertimento. E sui mercatini che hanno allietato il pubblico nei mesi scorsi, aspettando gli esiti della notte bianca, il delegato per le attività produttive di via Paolo VI traccia già un bilancio positivo.

“Non posso che essere soddisfatto di come sta rispondendo la popolazione alle nostre iniziative. Per i commercianti del nostro comune i mercatini sono un’occasione per farsi conoscere – ha detto Temponi –  perché succede spesso che molti residenti non siano neppure a conoscenza di negozi o laboratori artigiani esistenti sul nostro territorio. Quindi il mercatino diventa una promozione interessante che porta loro nuovi clienti”. Tutto è iniziato con i Mercati del Forte, che hanno visto affluire grandi folle alle bancarelle e che ha spinto a proseguire sulla stessa strada coinvolgendo i negozianti del paese.

Sul fronte del distretto commerciale approvato dalla Regione e che conta altri quattro Comuni oltre a Concesio, è arrivato un contributo di 259mila euro, dei quali 36.200 assegnati a otto attività presenti nel paese protagonista della notte bianca di venerdì. “E’ il primo passo – ha spiegato Temponi – ma per quanto riguarda il settore in genere stiamo pensando ad altre iniziative nella logica di dare lo sviluppo che merita, come per esempio le carte di fedeltà da usare nei negozi del distretto o un logo per promuovere la nostra immagine e pubblicità”. Allo studio ci sono anche iniziative formative, come i corsi di marketing, vetrinistica e relazione con i clienti. E tutto questo in attesa del quarto bando nel settore che potrebbe portare altri contributi.