SAREZZO – Tentata rapina in casa dei genitori: un dentista la blocca

0

E’ stato un pomeriggio molto movimentato quello di ieri prima delle 16 per Cristian Gnali, dentista di 42 anni con lo studio tecnico a Marcheno, ma residente a Sarezzo. Il libero professionista, infatti, si era recato nell’abitazione dei suoi genitori in via Pansera 73, lungo le villette a schiera presenti nel paese valtrumplino, per verificare che tutto fosse a posto, visto che i proprietari della residenza erano fuori per un periodo di vacanza.

All’ingresso della villetta a due piani, però, ha trovato l’inaspettata visita di un ladro che stava facendo razzia di tutto quanto fosse presente. A quel punto, quando ha notato di essere stato scoperto dal dentista, il malvivente ha cercato la via d’uscita, fermato però dal suo contrario.

Tentativo di rapina in via Pansera a Sarezzo

E qui è scoppiata una colluttazione con il ladro che, armato di cacciavite, ha provato a colpire senza successo il valtrumplino che l’aveva schivato, ma subito dopo gli ha preso il braccio sinistro provocandogli la frattura del polso.

Quando il malvivente è riuscito a fuggire, il 42enne ha denunciato il fatto ai carabinieri di Villa Carcina che stanno ancora svolgendo le indagini, aiutati dall’identikit fornito proprio dal malcapitato. Per il dentista, quindi, si è trattata, per fortuna, solo di una brutta avventura conclusa al pronto soccorso dell’ospedale di Gardone dove gli è stata diagnosticata la frattura dell’arto e posta una vistosa ingessatura.

La prognosi è stata fissata in trenta giorni. Oltre ai danni fisici “solo” marginali, in casa sono stati ribaltati alcuni cassetti e non si saprà cosa sia stato sottratto fino al rientro dei genitori dalle vacanze. Secondo il dentista saretino, il tentativo di furto è stato fatto forzando l’apertura di una porta finestra che conduce nella residenza.