BRESCIA – Prime stime sull’inizio dei saldi

0

Sabato 2 sono iniziati i saldi. Già domenica alcuni giornali, anche locali, davano trionfanti risultati delle vendite. A noi, che abbiamo la sede della nostra redazione all’interno di un centro commerciale, per quanto piccolo, pare di poter dare un giudizio un pò più equilibrato di quanto abbiamo letto.

E’ vero, molte clienti, soprattutto femminili, hanno atteso la fatidica data d’inizio saldi per fare gli acquisti estivi, quelli del prima vacanza. Ma è altrettanto vero che hanno speso con parsimonia.

Fatta eccezione per l’Outlet Franciacorta, che in verità il fine settimana è sempre affollato, non ci è parso di vedere grandi masse di popolazione accalcarsi davanti alle vetrine dei negozi e, spesso, dentro il carrello abbiamo visto i bambini, piuttosto che le merci.
E anche vero che la sagra dei saldi, ormai, la si consuma nelle grandi città dove sono presenti gli showroom di stilisti affermati, ma credo che la vera rivoluzione del commercio sarebbe la totale liberalizzazione dei prezzi nell’arco di tutto l’anno.

Si eviterebbero “furbizie” di commercianti scaltri e attese spasmodiche che vanno quasi regolarmente deluse da parte dei clienti e si costringerebbero le attività commerciali a fare i conti con una rivoluzione copernicana nella costruzione dei prezzi di vendita, pratica, oggi, spesso poco conosciuta da parte dei negozianti.